Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv mercoledì 18 maggio, su Rete 4 c'è Controcorrente: le anticipazioni e gli ospiti. C'è Maratt Gabidullin: chi è l'ex comandante della Brigata Wagner

  • a
  • a
  • a

L'adesione di Svezia e Finalndia alla Nato, un'analisi sul concetto di Russofobia e il collegamento con Maratt Gabidullin, l'ex comandante della Brigata Wagner. Sono questi alcuni dei temi che verranno trattati stasera, mercoledì 18 maggio, su Rete 4 a Controcorrente, la trasmissione condotta da Veronica Gentili.

 

 

Nei giorni in cui sale la tensione tra Russia e Occidente in vista dell'adesione di Svezia e Finlandia alla Nato, la conduttrice tornerà a parlare della guerra in Ucraina, dando tutti gli aggiornamenti in diretta. Oltre agli esperti e ai commentatori, Veronica Gentili ospiterà Paolo Nori, il professore che si era visto sospendere il suo corso universitario su Dostoevskij, con il quale parlerà anche di russofobia.

 

 

Nel corso della puntata verranno aperti tanti collegamenti in diretta, come quello con l'ex comandante della Brigata Wagner, Maratt Gabidullin, oltre a quelli degli inviati sul fronte ucraino. Marat Gabidullin, 50 anni, ex dell’aeronautica russa ed ex comandante del Wagner Group, il gruppo di mercenario finanziato dall’oligarca Evgheny Prigozhin, vicino a Putin, ha scritto un libro: “Io, comandante di Wagner”. In un’intervista rilasciata a La Stampa ha raccontato la sua verità "sull’assurda guerra in Ucraina" e su Putin che "manda a morire i nostri uomini. Non c’è training, non c’è coordinamento delle azioni. Lo si è visto anche all’Isola dei Serpenti. Le vittorie in Siria furono dovute principalmente ai morti della Wagner, mentre i generali del Cremlino si fanno belli e vengono promossi. Ma l’Isis non aveva artiglieria, droni turchi, mezzi corazzati. In Ucraina è tutto completamente diverso".