Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lavoro, Netflix licenzia: perde gli abbonati e manda a casa 150 dipendenti (su 11mila)

  • a
  • a
  • a

Netflix licenzia. Il colosso dello streaming taglierà circa 150 posti di lavoro, la maggior parte negli Stati Uniti. Si tratta di circa il 2% degli 11mila dipendenti dell'azienda. Lo riporta Cnbc. "Come abbiamo spiegato in occasione dei guadagni, il nostro rallentamento della crescita dei ricavi significa che dobbiamo anche diminuire la crescita dei costi come azienda - ha detto alla Cnbc un rappresentante della società - Quindi, purtroppo, oggi lasciamo andare circa 150 dipendenti, per lo più con sede negli Stati Uniti. Questi cambiamenti sono guidati principalmente dalle esigenze aziendali piuttosto che dalle prestazioni individuali, il che li rende particolarmente difficili poiché nessuno di noi vuole dire addio a colleghi così straordinari. Stiamo lavorando duramente per supportarli in questa transizione molto difficile". La mossa arriva dopo che Netflix aveva registrato nel primo trimestre la prima perdita di abbonati in 10 anni (circa 200mila) e aveva previsto perdite future nel prossimo trimestre. Negli ultimi anni Netflix aveva avuto un netto incremento di abbonati anche a causa dei lockdown dovuti al Covid e alla chiusura delle sale cinematografiche. Quando la pandemia ha iniziato a "rallentare" il colosso dello streaming ha iniziato a perdere abbonati e quindi ora licenzia per cercare di superare il momento di difficoltà.