Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mia Martini, come è morta? Arresto cardiocircolatorio, trovata senza vita in casa mentre ascoltava musica

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Sono passati 27 anni dalla morte di Mia Martini che venne a mancare proprio un 12 maggio, come oggi, ma del 1995. L'artista originaria di Bagnara Calabra venne trovata senza vita il 12 maggio del 1995. La cantante fu rinvenuta nel letto della sua casa, a Cardano al Campo, vicino a Busto Arsizio (provincia di Varese), e solo in seguito si scoprì che la stessa fosse morta da due giorni, senza che nessuno se ne accorgesse. Sulle cause di morte non si è mai fatta comunque chiarezza, anche perché una volta eseguita l’autopsia, dagli esiti degli esami emerse che Mia Martini morì a seguito di un arresto cardiocircolatorio.

 

 

Diverse le ipotesi fatte in merito, a cominciare da quella che l’artista 48enne avesse fatto abuso di sostanze stupefacenti, circostanza però sempre smentita dalla famiglia, e che non è stata rilevata nemmeno dall’esame autoptico. La famiglia di Mia Martini ha anche pensato che la stessa non si sia suicidata, di conseguenza cosa potrebbe essere accaduto? Qualcuno all’epoca parlò di una malattia congenita dell’artista, ma anche questa versione non è mai stata ufficialmente confermata. Si sa con certezza che Mia Martini è stata ritrovata ancora con le cuffiette addosso mentre ascoltava Luna Rossa, in preparazione di quello che sarebbe stato il suo successivo lavoro, la presenza sul palco del Festival di Napoli, presentato da Mike Bongiorno.

 

 

Recentemente Loredana Bertè ha gettato pesanti ombre sul ruolo del padre nella vicenda della morte della sorella. E in diverse interviste infatti lo ha accusato di aver usato violenza contro la prima moglie e le figlie durante l'infanzia. Accuse confermate dalla sorella Leda mentre la sorella Olivia ha cercato di ridimensionare. Loredana Berte ha sostenuto che la salma della sorella sia stata cremata troppo in fretta dopo il decesso.