Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' morto Antonio Molinari, il re della sambuca. Aveva 81 anni

  • a
  • a
  • a

L'Italia piange Antonio Molinari: il re della sambuca, presidente dell'omonima azienda, si è spento sabato 23 aprile all'età di 81 anni. La comunicazione è arrivata dalla moglie Daniela e dai figli Angelo, Inge e Mario. 

 

 

''Uomo brillante e lungimirante imprenditore ha dedicato la sua vita all’azienda e alla famiglia, fin da giovane in azienda insieme al padre Angelo e ai fratelli Mafalda e Marcello, ne ha preso poi le redini portandola, con passione e dedizione, grazie al suo forte intuito imprenditoriale e alla sua visione innovativa e fuori dagli schemi, al successo di oggi e lanciandola a livello internazionale - si legge in una nota di Molinari Italia - Tutti i dipendenti e collaboratori si stringono al dolore della famiglia Molinari e ne onorano il ricordo ispirandosi ai valori di responsabilità, onestà e rispetto di cui è sempre stato promotore''.

 

 

La storia della Sambuca Molinari nasce a Civitavecchia, nel 1945, quando Angelo Molinari, esperto profumiere e conoscitore dei segreti della miscelazione, comincia i suoi esperimenti per creare un prodotto di altissima qualità: la Sambuca Extra. Un liquore dal gusto inconfondibile, a base di anice stellato, la cui ricetta è tutt’oggi segreta. Di lì a poco la Molinari si diffonde in tutta Roma grazie all’intraprendenza di Angelo e dei suoi figli, Marcello e Mafalda, che la fanno conoscere ai ristoratori di via Veneto. Un drink consumato con alcuni chicchi di caffè al suo interno, che diventa presto emblema di un’epoca mondana piena di fascino, e ispirazione per la Dolce Vita del maestro Federico Fellini. Nel 1967 entra in azienda Antonio Molinari ad affiancare i fratelli: i tre continueranno a imporre il marchio Sambuca Molinari in Italia e nel mondo anche dopo il 1975, anno della morte di Angelo Molinari.