Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roberta Bruzzone, chi è: età, marito e la Rockriders Band per combattere le violenze. La criminologa è consulente della famiglia di Gigi Bici

  • a
  • a
  • a

Consueto appuntamento con Oggi è un altro giorno. Nel corso della puntata odierna, mercoledì 13 aprile, nello studio di Serena Bortone, in onda su Rai 1 dalle 14 alle 16, ci sarà anche Roberta Bruzzone, una delle più famose criminologhe italiane, recentemente scelta dalla famiglia di Gigi Bici come consulente per ogni accertamento o esame irripetibile legato all'indagine sull'omicidio dell'uomo.

 

 

Nata a Finale Ligure nel 1973, Roberta Bruzzone è una psicologa forense e criminologa, nota al pubblico per le sue apparizioni nei vari talk televisivi. In passato è stata coinvolta nelle indagini sulla strage di Erba e sul delitto di Avetrana. In particolare, per quanto riguarda quest'ultimo caso di cronaca nera, a Roberta Bruzzone venne affidato il ruolo di consulente della difesa di Michele Misseri, lo zio di Sarah Scazzi, morta il 26 agosto 2010. In seguito fu chiamata a testimoniare proprio contro Misseri, dichiarando che l'uomo durante un colloquio in carcere aveva accusato dell'omicidio la propria figlia Sabrina. Misseri ha poi accusato la psicologa e il suo legale Galoppa di avergli esercitato pressioni per spingerlo ad attribuire la responsabilità dell'accaduto alla figlia. Dal 2017 è anche opinionista di Ballando con le stelle.

 

 

Lato vita privata, è stata sposata con Massimiliano Cristiano dal 2011 al 2015, mentre nel 2017 si è risposata con Massimo Marino. Proprio con Massimo Marino ha dato vita alla Rockriders band: dopo il debutto al festival di Sant'Ivo al Brancaccio (festival degli avvocati), hanno creato la RockRiders insieme agli amici Bikers per divertirsi e divertire. L'obiettivo di questo progetto è principalmente la sensibilizzazione nei confronti di un tema da sempre molto caro a Roberta Bruzzone, in prima linea da oltre 20 anni nel contrasto alla violenza di genere. L'ultimo brano, Non ci sto più, va invece a contrasto del bullismo.