Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv lunedì 11 aprile, su Rai 1 torna Nero a metà 3. Le anticipazioni

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, lunedì 11 aprile, su Rai 1 appuntamento con la fiction Nero a metà, terza stagione, con Claudio Amendola che veste i panni del commissario Carlo Guerrieri. Nel nuovo ciclo di puntate, siamo alla seconda, il commissario è sulle tracce della sua ex moglie, Clara, interpretata da Margherita Laterza. La donna è scomparsa sotto gli occhi di Alba (Rosa Diletta Rossi). Nella seconda puntata di Nero a metà, giunto alla terza edizione, assisteremo a importanti passi avanti nella risoluzione del caso.

Anche stasera due episodi consecutivi della fiction, per l'esattezza il terzo e il quarto: entrambi, così come i precedenti due, sono diretti dallo stesso Claudio Amendola. L’episodio 3 (prima parte della puntata 2 di Nero a metà), in particolare, si intitola Solo un passo. La trama della seconda puntata di Nero a metà 3, infatti, riprenderà le fila della precedente, ripartendo subito dalla misteriosa scomparsa di Clara. La fiction segue le indagini di Carlo e Malik (Miguel Gobbo Diaz) fino a un ritrovamento inquietante. Il team del commissario Guerrieri, infatti, scoprirà il cadavere di una ballerina, che pare fosse in contatto proprio con Clara. Seguendo questa pista, Carlo risalirà così al Nite Owl, un night club inserito nel giro di spaccio di droga del quartiere.

Emozioni e colpi di scena, ovviamente, anche nella seconda parte della puntata di questa sera. Si seguiranno i casi di un prete ucciso da un colpo di pistola e di una ragazza anoressica morta violentemente. Inoltre, nel corso dell’episodio 4 (intitolato Comunque bella, Carlo Guerrieri farà la conoscenza di Elisa Cori (Caterina Guzzanti), il nuovo capo della scientifica e vecchia fiamma di Bragadin (Gianluca Gobbi). Nel frattempo, continua la ricerca di Clara: seguendo le tracce della donna, il team di Carlo finisce in una vecchia casa di campagna, pieno di macchie di sangue. Ma cosa sarà accaduto alla donna? E' ancora in vita o si è consumato l'ennesimo dramma.