Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Speranza Scappucci, chi è la prima direttrice d'orchestra della Scala. "La scarpa rossa simbolo della lotta delle donne"

  • a
  • a
  • a

Torna Oggi è un altro giorno, il salotto pomeridiano di Rai 1 in onda dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 16. Oggi, mercoledì 6 aprile, la conduttrice Serena Bortone ospiterà in studio anche Speranza Scappucci, ovvero la prima direttrice d'orchestra ad aver diretto un'opera alla Scala di Milano.

 

 

Come si legge nella sua biografia, Speranza Scappucci è riconosciuta dalla stampa italiana e internazionale come uno dei direttori più interessanti della sua generazione. Romana, è diplomata alla Julliard School di New York ed al Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma, ed è regolarmente ospite all’Opera di Vienna, Zurigo, Parigi, Barcellona e Washington. Dal 2017 è direttore musicale all’Opera Royale di Wallonie a Liegi. Nel 2022 ha debuttato alla Scala di Milano con "I Capuleti e I Montecchi" di Vincenzo Bellini. Un’opportunità arrivata in corsa dopo il forfait di Evelino Pidò fermato dal Covid. "Un’opportunità arrivata dopo tanti anni di studi e di esperienza, in un periodo così difficile per tutti. In quella mezz’ora che mi è stata data per decidere ho sentito che poteva essere il momento giusto", aveva detto a Sky Tg 24 nel mese di gennaio.

 

 

A La Repubblica, invece, il giorno dopo del debutto aveva raccontato le emozioni. La Scala "ti schiaccia ma ti esalta. Senti una grande responsabilità ma l'euforia di essere nel teatro di Verdi, e non solo. C'è un'atmosfera che, per chi fa musica, sembra banale da dire, è proprio magica". E quando le viene detto che è stata notata la sua scarpa rossa, risponde: "La scarpa rossa alta la indosso dal debutto. A parte essere elegante, è un simbolo della lotta delle donne, un colore che risponde bene al mio nome di battesimo, un tocco di femminilità che mi piace".