Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Taylor Hawkins, è morto il batterista dei Foo Fighters. Aveva 50 anni

  • a
  • a
  • a

Lutto nel mondo della musica, di quelli inaspettati, che lasciano i fan a bocca aperta e con le lacrime agli occhi. E' morto all'età di 50 anni Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters. La rock band in una dichiarazione ha definito la sua morte una "perdita tragica e prematura". Il decesso è giunto durante un tour in Sudamerica: il gruppo avrebbe dovuto suonare venerdì sera a un festival a Bogotà, in Colombia. L’ultimo concerto del batterista è stato domenica a un altro festival a San Isidro, in Argentina. Al momento non si hanno dettagli su come Hawkins sia morto. Lascia la moglie Alison e tre figli. Nato in Texas e cresciuto in California, Hawkins ha suonato la batteria per i Foo Fighters per 25 dei 28 anni di vita della band.

 

"Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno per sempre con tutti noi", si legge in un messaggio pubblicato sull’account Twitter ufficiale dei Foo Fighters. "I nostri cuori sono con la moglie, i figli e la famiglia". Veicoli della polizia, un’ambulanza e fan del gruppo si sono raccolti davanti all’hotel nel nord di Bogotà in cui si ritiene che Hawkins stesse soggiornando. Nessun commento dalle autorità colombiane, mentre l’ambasciata Usa a Bogotà ha porto le condoglianze in un tweet. Il frontman Dave Grohl è la seconda volta che affronta la morte di un compagno di band: era infatti il batterista dei Nirvana quando Kurt Cobain morì nel 1994. 

 

Considerato tra i batteristi più talentuosi e riconoscibili della sua generazione, istrionico e versatile, Hawkins dopo aver suonato con la cantante canadese Alanis Morissette a metà anni Novanta, nel 1997 viene scelto dall'ex Nirvana Dave Grohl, anche lui batterista passato a chitarra e microfono, per sedere dietro le pelli della sua band formata nel 1994.