Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La storia vera de Il ponte delle spie, stasera in tv giovedì 24 marzo su Rai Movie: la trama e il cast

  • a
  • a
  • a

Un appuntamento da non perdere questa sera, giovedì 24 marzo, su Rai Movie: alle 21,10 infatti va in onda il film Il ponte delle spie, film che ha ricevuto sei nomination agli Oscar del 2016 e ha vinto quello di Miglior attore non protagonista con Mark Rylance. Il film ha un cast di assoluto livello: diretto da Steven Spielberg, il protagonista è Tom Hanks, che per la quarta volta - dopo Salvate il soldato Ryan, Prova a prendermi e The Terminal - torna insieme all'amato regista. Oltre ai già citati Hanks, nei panni di James Donovan, e Rylance, in quelli di Rudolf Abel, hanno preso parte alla produzione anche Amy Ryan come Mary McKenna Donovan, Alan Alda nei panni di Thomas Watters e Scott Shepherd, che interpreta l'agente Hoffman. 

 

 

Il film racconta una storia ambientata nel difficilissimo periodo della Guerra fredda, quel particolare periodo storico durato grosso modo quarantacinque anni che intercorre tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e la caduta del muro di Berlino. La pellicola prende spunto da un fatto realmente accaduto, uno storico scambio avvenuto tra gli agenti degli Stati Uniti e agenti dell'Urss il 10 febbraio 1962 sul Ponte di Glienicke, a Berlino, che da allora assunse il nome comune di Ponte delle Spie. L'agente sovietico Rudolph Ivanovich Abel, come raccontato dal sito dell'Internet Movie Data Base, inviava e riceveva messaggi cifrati che venivano nascosti all'interno di monete, vecchi bulloni e batterie ormai inutilizzabili. L'FBI venne a conoscenza del traffico illegale di informazioni per puro caso nel 1953, a causa dell'inesperienza di un giovane agente sovietico che lavorava con Abel, che spese ingenuamente un nichelino vuoto. L'uomo che lo trovò si rese conto che la moneta era troppo leggera e la lasciò cadere nel marciapiede pensando fosse un falso, ma quando toccò il suolo questo si aprì rivelando un frammento di un microfilm con un messaggio in codice. 

 

 

La trama del film, quindi, si svolge negli anni Sessanta. L'avvocato James Donovan di Brooklyn viene incaricato di difendere una spia sovietica, Rudolf Abel, allo scopo di dimostrare come gli Stati Uniti abbiano a cuore gli interessi di tutti. Nonostante le pressioni ricevute, Donovan riesce a stabilire un rapporto corretto con il suo assistito e lo difende nel migliore dei modi, arrivando persino a evitargli la pena di morte. Il verdetto, però, causerà non pochi problemi all'avvocato e alla sua famiglia.