Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ricky Gianco, gli esordi con Tenco e Jannacci e il rapporto con Celentano. Ecco chi è il cantante: la carriera, il vero nome e la vita privata

  • a
  • a
  • a

Consueto appuntamento con Oggi è un altro giorno anche nel pomeriggio odierno, mercoledì 16 marzo. Su Rai 1, dalle 14 alle 16, arriva Serena Bortone, che darà spazio alla guerra in Ucraina e anche ad argomenti più leggeri, quali la storia di Ricky Gianco. Il cantautore infatti racconterà la sua carriera nel salotto pomeridiano della tv di Stato.

 

 

Ricky Gianco, pseudonimo di Riccardo Sanna, è uno dei padri del rock italiano. Nato a Lodi nel 1943, ha debuttato con Gino Santercole, nipote di Adriano Celentano e primo chitarrista del gruppo de I Ribelli. Inizialmente si firma come Ricky Sanna, e collabora con Luigi Tenco ed Enzo Jannacci, che in seguito scriveranno pagine importanti della musica italiana. Incide anche un brano con Gino Paoli e nel 1961 entra nel clan di Celentano, anche se il rapporto con il Molleggiato ha degli alti e bassi. Nel 1962, al Cantagiro, Celentano secondo notizie di stampa era indisponibile a esibirsi. Venne sostituito con Gianco, che però sarebbe stato ostacolato proprio dal Molleggiato che non lo avrebbe gradito sul palco a cantare Stai lontana da me. Così, prima dell'esibizione sarebbe stato chiuso in un camerino per boicottare la sua presenza. In un'intervista al Giornale, comunque, disse di essere in buoni rapporti con Celentano, "anche se poi volle interpretare lui Pregherò".

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, è stato sposato in passato ma al momento non si sa se sia o meno accompagnato da qualche donna. Chissà che oggi non riveli qualche dettaglio nascosto.