Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovanna Botteri, chi è la giornalista Rai. La sua carriera, il Covid e la vita privata

  • a
  • a
  • a

Ospite della prima parte della puntata odierna - 27 febbraio - di Domenica In, in onda dalle 14 su Rai 1, sarà anche Giovanna Botteri. La giornalista, infatti, interverrà per parlare del conflitto bellico in Ucraina assieme ai colleghi Alberto Matano e Monica Maggioni.

 

Nata a Trieste nel 1957, dopo gli studi superiori si laurea con lode in Filosofia. L'esordio nei giornali arriva con collaborazioni a riviste di filosofia come Aut Aut e Alfabeta, mentre nel 1983 collabora con i quotidiani Il Piccolo e l'Alto Adige. Giornalista professionista, passa in Rai nel 1985 presso la sede di Trieste. Nel 1988 viene chiamata da Michele Santoro a Samarcanda, su Rai3, e successivamente, al Tg3, dove svolge il praticantato giornalistico. Nel 1990 è redattore, mentre dopo tre anni diventa inviata. Viene richiamata da Santoro nel 1999 su Rai1 mentre dal 2000 passa alla conduzione del Tg3. Come inviata speciale ha seguito i più importanti avvenimenti internazionali, a cominciare dal crollo dell'Unione Sovietica e l'inizio della guerra nella ex Jugoslavia nel 1991. Da allora ha seguito tutti i grandi conflitti. Nel maggio 2007 le viene affidato l'incarico di corrispondente per i servizi giornalistici radiofonici e televisivi Rai dagli Stati Uniti, dove segue tutta la campagna elettorale che porterà all'elezione del primo presidente afro americano della storia, e la grande recessione economica con il crollo di Wall Street. Nel 2019 le viene affidato l'incarico di corrispondente-responsabile dell'ufficio di Pechino per i Servizi Giornalistici Radiofonici e Televisivi dalla Cina, dal Giappone e dai Paesi del Sud-Est asiatico, mentre dalla fine del 2021 è corrispondente-responsabile dell'ufficio di Parigi per i servizi giornalistici radiofonici e televisivi dalla Francia.

 

Lato vita privata, la Botteri è stata sposata con Lanfranco Pace, dal quale ha avuto una figlia. Di recente ha avuto il Covid - lo ha raccontato proprio a Domenica In in una vecchia intervista - confessando di non averlo avuto in forma lieve: "Credo di essere stata salvata dal vaccino. Non ho fatto il vaccino in Cina, ma qui (in Francia, ndr), con la seconda dose fatta a ottobre. Avrei dovuto fare la terza a fine gennaio, ma poi ho avuto contatti con positivi, colleghi e persone che ho intervistato, e dopo il tampone ho scoperto di essere positiva. Soffro di alcune patologie polmonari, ho avuto febbre molto alta e tosse forte, se non fossi stata vaccinata sarebbe andata molto peggio".