Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Miss Italia, chi è Zeudi Di Palma: abbandonata dal padre e fiera della sua Scampia. Tutto sulla reginetta 2021

  • a
  • a
  • a

C'è una nuova Miss Italia, si chiama Zeudi Di Palma ed è stata eletta per il 2021. Il Covid infatti lo scorso anno ha rallentato le varie selezioni e solo ieri - domenica 13 febbraio 2022 - è arrivata la proclamazione via web tramite la piattaforma streaming Helbiz Live in diretta da Venezia. Di Palma è arrivata alla fase finale del concorso con il titolo di Miss Napoli. L'ultima volta che aveva trionfato una missa della Campania era stata Roberta Capua, era il 1986. Sul podio - con Di Palma -  Gabriella Bagnasco (Basilicata) e Lorena Tonacci (Campania). Eliminata in un primo momento per un errore tecnico nell'inserimento dei dati, Zeudi è riuscita a conquistare la fascia al fotofinish. "Per me è una vittoria inaspettata e davvero bella. Miss Italia è una famiglia ed è un percorso che auguro a ogni ragazza, al di là della vittoria" ha detto dopo il trionfo.

 

 

Ma chi è la nuova reginetta? Zeudi ha 20 anni ed è originaria di Napoli. Vive a Scampia e studia sociologia all'Università di Napoli. Ha dedicato la vittoria alla madre Maria Rosaria, "donna fortissima, che mi ha insegnato la resilienza. Mio padre, Pasquale, ci ha abbandonati quando avevo due anni, lei ha cresciuto tre figli da sola e quando avevo dieci anni ha anche dovuto affrontare la morte di sua madre, mia nonna. È stata licenziata, ha fatto i lavori più umili, ma non si è mai arresa. Oggi è consigliera dell’ottava Municipalità di Napoli".

 

 

Si diletta da modella (è alta 172 centimetri) ed è appassionata di calcio: è una grande tifosa del Napoli. Intervista dal Corriere della Sera ha dimostrato idee forti: "Gomorra? Dà un’immagine di Scampia che non riconosco. E' una realtà degradata, ma ci sono tanti ragazzi che vogliono emergere e vogliono emanciparsi". Zeudi è impegnata nel sociale proprio con un'associazione che opera a Scampia, La lampada, fondata proprio dalla madre per aiutare i giovani a esprimere il loro talento. Particolarissimo il nome Zeudi che vuol dire corona imperiale in lingua tigri (si tratta di una parola molto diffusa nelle ex colonie italiane in Africa di Etiopia e soprattutto Eritrea).