Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Beppe Vessicchio a Sanremo: "Sto bene, spero di farcela". Il maestro d'orchestra ha saltato le prime tre serate causa Covid

  • a
  • a
  • a

Beppe Vessicchio è un pilastro del Festival di Sanremo. Lo frequenta dal 1990 come direttore d'orchestra e - in particolare negli ultimi anni - il suo personaggio è diventato iconico e molto social. Così la sua assenza nelle prime tre serate della kermesse canora ha gettato nel panico tutti i suoi fedelissimi fan. Fermato dal Covid, stasera venerdì 4 febbraio 2022 dovrebbe finalmente essere la serata giusta per rivederlo sul palco. 

 

 

Nei giorni scorsi infatti il celebre direttore d'orchestra di origini napoletane ha contratto il Covid ma - secondo quanto era trapelato - si sarebbe negativizzato proprio alla vigilia della prima serata. Ma evidentemente così non è stato vista la sua assenza. Poi nella giornata di ieri proprio Le Vibrazioni - la band che avrebbe dovuto dirigere come direttore d'orchestra - ha allarmato un po' tutti: "Il maestro si è negativizzato ma dal Covid ha purtroppo avuto una grossa mazzata, speriamo possa esserci per la serata di venerdì delle cover, per il brano Live and Let die ha fatto un lavoro magistrale”. Già perché per la serata riservata alle cover Vessicchio dovrebbe proprio accompagnare la band anche al pianoforte. Sull'argomento è intervenuto proprio oggi lo stesso Vessicchio: "Sto bene da giorni, l'unico problema è che mi sono negativizzato soltanto ieri", ha spiegato contattato dall'Agi. Il maestro ha spiegato poi di aver risolto con successo le pratiche burocratiche necessarie alla sua partecipazione al Festival di Sanremo. "Oggi provo a raggiungere Sanremo e spero proprio di poter salire anche io questa sera sul palco del Teatro Ariston".

 

 

Ma chi è il maestro Vessicchio? Originario di Napoli, 62 anni il prossimo 17 marzo, è un musicista, arrangiatore, direttore d'orchestra, compositore, negli ultimi anni diventato anche un vero e proprio personaggio televisivo italiano. Artisticamente è nato proprio nel mondo dello spettacolo perché parallelamente agli studi musicali nel 1975 esordì nel gruppo comico dei Trettré. Presenza fissa al Festival di Sanremo dal 1990, in tre occasioni è stato premiato come miglior arrangiatore mentre come direttore d'orchestra ha vinto quattro edizioni (nel 2000 con Sentimento degli Avion Travel, nel 2003 con Per dire di no di Alexia, nel 2010 con Per tutte le volte di Valerio Scanu e nel 2011 con Chiamami ancora amore di Roberto Vecchioni). In tv è noto per essere stato anche insegnante di musica e direttore d'orchestra in diverse edizioni del programma televisivo Amici di Maria De Filippi. Sposato con una donna di nome Enrica dal 1989, i due hanno una figlia, Alessia. Vessicchio non ha profili social ma proprio sui social viene molto apprezzato.