Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Iva Zanicchi, tre vittorie a Sanremo: il due di picche ad Alberto Sordi e i grandi amori della sua vita

  • a
  • a
  • a

Iva Zanicchi torna al Festival di Sanremo come concorrente. L'Aquila di Ligonchio - il suo soprannome che nasce dalla sua voce - però non è una concorrente come le altre, pilastro della musica italiana negli anni Sessanta e Settanta, è la cantante donna ad aver vinto più volte sul palco dell'Ariston. Tre i suoi successi (in dieci partecipazioni): nel 1967 con Non pensare a me in coppia con Claudio Villa, nel 1969 con la mitica Zingara in coppia con Bobby Solo e nel 1974 con Ciao cara come stai? (tra gli autori anche Cristiano Malgioglio).

 

 

Classe 1940, Iva ha appena compiuto 72 anni. Prima di arrivare a Sanremo, ha fatto varie apparizioni in tv, la prima in Campanile di Mike Bongiorno, fino a Castrocaro, ma è certamente il Festival a darle la notorietà, rendendola una pietra miliare della musica. E' stata la prima italiana in tour in Unione Sovietica (1981) e la prima in concerto al Madison Square Garden di New York. In passato Iva ha espresso tutto il suo pentimento per le foto su Playboy nel 1978: "Non le rifarei. Avevo 40 anni, età particolare, volevo dimostrare a me stessa di essere ancora in forma", le sue parole di qualche tempo fa. In realtà proprio sull'onda del successo di quelle foto, la casa discografica convinse la cantante e poi conduttrice tv a uscire sul mercato con un album intitolato Playboy, e la copertina in cui lei era seminuda. "A mio padre non l'ho mai detto. Mia madre l'ha scoperto aprendo un cassetto dove conservavo coperte di pizzo. C'era una copia. C'è rimasta un po' male", ha confidato tempo dopo.

 

 

Un altro episodio raccontato recentemente è l'incontro con Alberto Sordi: la inseguì fino alla camera di lei, sbattendola su letto e tentando di aprirle il vestito attillatissimo: "Te lo strappo", le disse l'Albertone nazionale. Ma lei fuggì. Anni dopo lui le telefonò: "Zanicchina, non sai che te sei persa, peggio per te", disse fra le risate. Per quanto riguarda la vita privata, con Tonino Ansoldi ha avuto la figlia Michela, oggi psicologa. Dieci anni più tardi ha conosciuto il produttore Fausto Pinna diventato suo compagno di vita.