Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Michele Bravi settimo in classifica a Sanremo dopo prima serata. Boom su Twitter: è il secondo per persone coinvolte con 46mila tweet

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Michele Bravi è piaciuto a metà. Il cantante umbro dopo la prima serata del Festival di Sanremo si è piazzato settimo nella classifica - momentanea - stilata dalla sala stampa. Look dark con urlo "fantasanremo" a fine esibizione per la gioia del pubblico a casa, l'artista originario di Città di Castello è stato però apprezzatissimo dal mondo social. Bravi infatti - secondo l’analisi della rete prodotta da Identità Digitale per Adnkronos - è al secondo posto della classifica dei top influencer, dietro solo agli inarrivabili Maneskin. Se la band vincitrice della scorsa edizione di Sanremo, ospite speciale della prima serata e ormai arrivata a una dimensione internazionale, ha registrato un engagement di 165mila tweet, Bravi ha invece coinvolto 46mila persone su Twitter. E chissà che questa onda social non possa spingerlo nelle prossime serate.

 

 

Giovedì infatti nella serata dedicata alle cover anni ’60, ’70, ’80 e ’90 Michele canterà il brano Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi scritto da Lucio Battisti e Mogol, per poi esibirsi nuovamente venerdì e sabato con la sua Inverno dei fiori. Il brano è scritto da Michele Bravi, Cheope, Alex Raige Vella, è una canzone d’amore, fragile che riflette sul concetto di umanità, empatia e condivisione, raccontando quanto l’intreccio umano sia l’unica via per imparare l’amore. La musica è di Federica Abbate, Michele Bravi e Francesco Catitti che ne ha curato anche la produzione. Da oggi 2 febbraio 2022 è disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali. Fuori ora anche il videoclip ufficiale del brano che segna il debutto alla regia dell’artista. Michele, che ha lavorato con Roberto Chierici alla realizzazione di questo progetto, definisce il videoclip "un viaggio nella solitudine che attraversa il percorso delle stagioni. In una banchina metropolitana circondato da figure inanimate e silenziose, la ricerca dell’intreccio umano viene raccontata attraverso la finzione teatrale dove lo scambio artistico permette di scoprirsi così simili e vicini. Una metamorfosi floreale chiude il racconto visivo come metafora di una richiesta d’aiuto".

 

 

Annunciate anche le date del nuovo tour Live a teatro, prodotto da Vivo Concerti i cui biglietti sono disponibili su www.vivoconcerti.com. La tournée, che vedrà Michele esibirsi dal vivo in alcuni dei più importanti teatri d’Italia, partirà domenica 15 maggio da Torino, presso il Teatro Colosseo, proseguendo poi a Padova, venerdì 20 maggio presso il Gran Teatro Geox, a seguire sarà a Milano, lunedì 23 maggio al Teatro degli Arcimboldi e giovedì 26 maggio sarà a Bologna al Teatro Celebrazioni. L’appuntamento conclusivo sarà a Roma, domenica 29 maggio, all’Auditorium della Conciliazione.