Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alberto Angela, quella volta che rischiò di essere ucciso. Chi sono il padre e la moglie

  • a
  • a
  • a

Alberto Angela in questo momento è il più importante divulgatore scientifico italiano. Figlio di Piero Angela, 59 anni, con la sua famiglia si è spostato prima in Belgio, dove è rimasto per 4 anni (suo padre era corrispondente), poi si sono trasferiti a Roma. Essere figlio d'arte, però, non è stato facile: nel suo percorso ha senza dubbio incontrato chi glielo ha fatto pesare, ma lui è sempre andato dritto per la sua strada, dimostrando sul campo il suo valore. Le sue trasmissioni ora sono tra le più seguite di quelle delle reti Rai.

 

 

Ha esordito per la Televisione Svizzera Italiana nel 1990, e tre anni dopo è passato in Rai, conducendo insieme al padre Il pianeta dei dinosauri. Ma non tutti i suoi viaggi sono stati una passeggiata, anzi. Durante un viaggio in Niger nel 2002 Angela e la sua troupe sono stati rapiti. Sicuramente un’esperienza traumatica: “Mitra puntato addosso, stavo per essere ucciso", ha raccontato tempo fa. Tra le curiosità sul suo conto, chiama da sempre il padre Piero, e non papà: “Gliel’ho chiesto io di chiamarmi Piero, mi piace avere un rapporto di lavoro”, raccontò Angela sr in una vecchia intervista a Corriere.it. Per quanto riguarda la vita privata, Alberto Angela e Monica, sua moglie, sono una delle coppie più longeve e invidiate del mondo dello spettacolo italiano.

 

 

Fidanzati da una vita, si sono sposati nel 1993 e hanno avuto tre figli: Riccardo, Alessandro ed Edoardo. Lei e Alberto condividono la passione per il nuoto e quella per il cinema: “Vado in piscina tutte le mattine, prima di lavorare: faccio 60 vasche al giorno, a volte 10 in cinque minuti. Il nuoto è armonico, non rischio traumi muscolari e mi scarica i nervi", ha raccontato il divulgatore in passato a Io Donna. Alberto Angela è stasera 28 gennaio ospite de L'Eredità speciale Sanremo.