Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sulle tele la sofferenza del vivere

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Si inaugura domani, sabato 11 novembre, nei locali dell'ex chiesa della Misericordia in via Oberdan a Perugia, la mostra d'arte "Oltre la sofferenza del vivere" di Laura Simoni.  La mostra curata da Mariagrazia Ricci, avrà al suo interno un contenitore di micro-eventi per spaziare in tutti i campi dell'arte. Il giorno dell'inaugurazione prevista per le ore 17, la senatrice Maria Antonia Modolo  parlerà dell'Essere donna''. La dottoressa Lucia Magionami, psicologa-psicoterapeuta,  interverrà sull''Arte come espressione del sé ‘' mentre  l'attore Mirko Revoyera declamerà alcune poesie di Daniela Coppotelli. Il sabato successivo, 18 novembre i ballerini Luca Mazzarini e Alessandra Bizzarri della scuola di danza Asso di Cuori,  si esibiranno in una performance di Kizomba, a seguire si parlerà di resilienza. Riservata e silenziosa, concentrata nel suo fare arte,  Laura Simoni,  inizia con il rivisitare le opere di alcuni artisti protagonisti del Rinascimento che sembra abbiano determinato in seguito, le sue scelte e che l'abbiano rassicurata nel procedere alla ricerca di nuove soluzioni. Segue un tuffo nella natura e nell'architettura, ma dopo l'età di mezzo nell'ultimo periodo pittorico, ma non ultimo, aggredisce la tela come per usarle violenza, come per farle sentire il dolore che Lei Laura ha dentro, come se anche l'opera dovesse pagare per capire la sofferenza del vivere. Una scelta coraggiosa e imbarazzante, considerato il fatto pittorico che nel suo insieme si avvale sempre del linguaggio applicato a scelte tematiche naturalistiche e spazi architettonici a Lei graditi, per poi concludersi con il risultato che fa interrogare l'osservatore sul perché alla fine l'artista aggredisca la tela con un'operazione vandalica, sembrerebbe quasi inspiegabile. (Giovanna Bruschi).