Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

A Chi l'ha visto? la svolta del caso Agata Scuto: stasera in tv, 19 gennaio, su Rai3

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, mercoledì 19 gennaio 2022, torna l'appuntamento con Chi l'ha visto? - una delle trasmissioni più longeve di Rai3 - a partire dalle ore 21,20. Alla conduzione sempre Federica Sciarelli. Come sempre spazio ai maggiori casi riguardanti i fatti di cronaca nera, agli scomparsi e alle telefonate di chi deve denunciare uno scomparso. 

 

 

Secondo le anticipazioni, possibile svolta per quanto riguarda il caso di Agata Scuto, la ragazza di 22 anni sparita da Acireale nel 2012. Una vicenda riaperta grazie alla trasmissione: ora è stato arrestato l’ex convivente della mamma e tutti gli aggiornamenti verranno dati nel corso della puntata di stasera. La procura di Catania scrive che l'uomo, ex compagno e convivente della mamma della ragazza, è stato incastrato da una cimice. Infatti, spaventato dal suo possibile arresto, "manifestava il proprio timore che il corpo di Agata Scuto venisse trovato in un casolare a Pachino (paese in provincia di Siracusa, dove forse l'avrebbe uccisa, ndr) e che si accertasse che la stessa era stata strangolata e bruciata, riflettendo sulla necessità, inoltre, di recarsi sul luogo per verificare cosa fosse rimasto del cadavere". Ma perché Rosario Palermo avrebbe ucciso Agata Scuto? "Pochi giorni prima della sua sparizione, Agata aveva confidato ai familiari di avere due mesi di ritardo del ciclo mestruale", scrive ancora il gip di Catania. Agata, dunque, poteva essere incinta

 

 

A seguire la trasmissione tornerà ad occuparsi di Roberta Ragusa. A 10 anni dalla scomparsa è stata formulata una nuova ipotesi su dove possa essere stato occultato il corpo, mai ritrovato. E ancora, questa sera si tornerà sul caso di Liliana Resinovich, l’ex dipendente regionale, della quale si erano perse le tracce il 14 dicembre scorso, poi ritrovata senza vita il 5 gennaio. Come sempre, spazio agli appelli, alle richieste di aiuto e alle segnalazioni di persone in difficoltà.”