Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Annibale Giannarelli, la fama per il brano Trinità: il disco d'oro a 15 anni poi la vita in Australia

  • a
  • a
  • a

Annibale Giannarelli è un cantante italiano, famoso anche a livello mondiale. L’uomo ha raccontato di aver lavorato per tanti anni in Australia dove è emigrato. Ora è tornato nel suo paese natio, in Toscana per l'esattezza. Annibale è tra i protagonisti dell'edizione 2021-22 di The Voice Senior, il talent show di Rai1 dedicato ai musicisti over 60. Alla fine il concorrente ha scelto di far parte della squadra di Gigi D’Alessio.

 

 

All’età di 15 anni ebbe un disco d’oro e fece da spalla ai concerti di Peppino di Capri e di Mina nella città di Sydney. Si è esibito nei principali locali ed in televisione in tutta l’Australia ed in Italia. Accompagnandosi alla tastiera e alla fisarmonica, dotato di talento vocale in canzoni che spaziano dalla musica tradizionale e pop italiana agli standard jazz fino ai brani classici. Insieme ad Alessandro Alessandroni formò il gruppo vocale Annibale E I Cantori Moderni. Annibale ha registrato tre album da solista pubblicati da Emi, Rca e Seven Record.

 

 

Raggiunse la notorietà internazionale grazie all’interpretazione del brano Trinity del film Lo chiamavano Trinità di Franco Micalizzi, brano utilizzato successivamente anche nella colonna sonora del film Django Unchained. Nel 1971 utilizzando lo pseudonimo di Giampiero Muratti ha collaborato con il gruppo I Cugini di Campagna. Annibale è diventato famoso per aver prestato la voce alla colonna sonora di “Lo chiamavano Trinità”. Giannarelli è tra i semifinalisti di The Voice Senior e sarà protagonista anche nella puntata di venerdì 14 gennaio.