Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittoria Belvedere e gli abusi sessuali: "Un produttore mi buttò sul divano". I tre figli con Vasco Valerio

  • a
  • a
  • a

Vittoria Belvedere è un'attrice italiana, tra le più conosciute. Nata a Vibo Valentia il 17 gennaio 1972, ha preso parte a numerosi film e fiction di successo. In passato ha rivelato di aver subito due abusi sessuali e lo ha fatto in una vecchia intervista da Serena Bortone: "Si, ho subito delle violenze sul lavoro e non è stato piacevole - ha confessato tempo fa -. Nel primo caso un produttore dove avevo fatto già il film, quindi le molestie non sono arrivate per ottenere il ruolo, perché avevo ottenuto il ruolo e avevo fatto il film. Mi è stato comunque detto che per continuare a venire a Roma e per far parte di questo mondo dovevo avere un amico che mi aiutasse economicamente, mi sosteneva in qualsiasi cosa di cui io avessi bisogno. Allora, non essendo ancora stabile a Roma, gli dissi: ‘Va bene quando sarò a Roma ti chiamerò, grazie della sua proposta’. E' stato discreto ma comunque pungente. Ovviamente non l’ho più visto né sentito”.

 

 

Poi il secondo episodio: "Il secondo produttore, invece, per fare un provino con una scusa banalissima una sera mi disse andiamo a bere una cosa così ti parlo del ruolo, così domani quando andrai a fare il provino avrai più informazioni per sostenere il personaggio - ha raccontato sempre dalla Bortone - però ho dimenticato il copione in ufficio, vieni, saliamo un attimo, ma per me non c’era malizia. Poi non prese il copione, c’era il divano e mi gettò appunto sul questo divano”.

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, Vittoria Belvedere è sposata dal 12 giugno 1999 con Vasco Valerio, organizzatore di eventi. La coppia ha tre figli: due maschi, Lorenzo e Niccolò, ed una femmina, Emma. L'attrice deve convivere con una malattia, il morbo di Basedow, per il quale le erano state sconsigliate altre gravidanze dopo la prima. La Belvedere farà parte della puntata di Meraviglie, la penisola dei tesori, in onda su Rai1 martedì 4 gennaio.