Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Soliti Ignoti il ritorno stasera domenica 19 dicembre su Rai 1. Amadeus chiude la maratona Telethon

  • a
  • a
  • a

Sarà ancora una volta Soliti Ignoti - Il Ritorno, con una puntata speciale, in onda stasera in tv, domenica 19 dicembre, a chiudere la maratona benefica della Rai a sostegno della Fondazione Telethon e della ricerca sulle malattie genetiche rare. Inizio dello speciale alle ore 20.35 su primo canale della televisione di Stato. Ad affiancare Amadeus durante la conduzione del gioco, al Teatro delle Vittorie, ci sarà Marco Mengoni che si esibirà live nel corso della serata sulle note di Cambia un Uomo, il brano estratto dal nuovo album Materia.

La produzione ha annunciato che tra i personaggi che si sfideranno per aggiudicarsi un montepremi che sarà interamente devoluto a Telethon, ci saranno Diana Del Bufalo, Fabio De Luigi, Christian De Sica, Giovanna Civitillo, Rita Dalla Chiesa, gli Arteteca. Il programma è prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy. La maratona Rai in favore di Telethon, ormai va avanti da giorni. Quest'anno l'obiettivo era battere il record dei soldi raccolti, cosa che era avvenuta già lo scorso anno. Ovviamente soltanto al termine della maratona si saprà se l'obiettivo è stato centrato. Per tutta la settimana i principali programmi della televisione di Stato hanno dato spazio alla maratona, spiegando gli obiettivi della ricerca e i problemi legati alle malattie genetiche rare. 

Come sempre accade i telespettatori hanno risposto con grande generosità e alle 17 di domenica 19 dicembre erano già stati superati i 30 milioni di fondi raccolti. Effettuare una donazione è possibile anche attraverso il sito di Telethon (clicca qui per raggiungere la homo page). La Fondazione Telethon, presieduta da Luca Cordero di Montezemolo, proprio nel suo sito ufficiale spiega che "La ricerca dona speranza, risposte, futuro a tanti bambini" e invita a donare per la ricerca. "Ci sono malattie genetiche rare - scrive ancora Telethon - che, a causa della loro rarità, sono dimenticate, trascurate dai grandi investimenti pubblici e industriali. La lotta a queste patologie è la promessa che abbiamo fatto ai pazienti".