Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Federico Lauri, dall'amore per la madre Angela D'Amico al poco tempo libero: "Lavoro quindici ore al giorno"

  • a
  • a
  • a

Federico Fashion Style, all'anagrafe Federico Lauri, è un hair stylist famosissimo, vero e proprio imprenditore con in mano un autentico impero. Nato ad Anzio (Roma) il 5 ottobre 1989, sotto il segno zodiacale della Bilancia, Federico Lauri ha iniziato a dare i primi segni della sua passione quando aveva soltanto 5 anni. Da bambino amava infatti creare acconciature per le bambole, usando stuzzicadenti e tanta fantasia. Quello che per anni è stato solo un gioco, si è ben presto tramutato in un lavoro.

 

 

Federico ha aperto il suo primo salone ad Anzio, poi si è allargato con un negozio in corso Como (Milano) e uno in Sardegna. In anni più recenti ha inaugurato un salone in piazza di Spagna (Roma), uno a Roma Eur e un sesto a Napoli. Il suo obiettivo? Arrivare a Dubai. Nel ruolo di amministratrice delegata ha voluto Angela D’Amico, la sua mamma, la donna che lo ha sempre appoggiato nelle sue scelte. Per quanto riguarda la vita privata, Federico Lauri è legato a una donna di nome Letizia e che i due hanno una bellissima bambina, Sophie Maelle, nata nel 2017.

 

 

Lavoro almeno 15 ore al giorno, sette giorni su sette. La domenica mi occupo dei conti oppure seguo qualche cliente nei salotti tv pomeridiani - ha affermato in una vecchia intervista -. La cosa più difficile è non dire mai ‘basta’, stare lontano dalla mia Sophie Maelle. Ma sto lavorando per lei”. Tra le curiosità sul suo conto, la sua prima cliente famosa è stata Valeria Marini, che lo chiamò per un servizio privato a casa sua. Federico ha stretto con lei un rapporto splendido, tanto che le ha chiesto di fare da madrina alla sua bambina. Oltre ad aver messo le mani in testa a tantissime star italiane, Federico è stato contattato anche da vip straniere, tra cui Paris Hilton e Victoria Silvstedt. Federico Lauri è tra i concorrenti nella finale di Ballando con le Stelle, in onda su Rai1 sabato 18 dicembre.