Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv venerdì 17 dicembre su Rete 4 c'è Quarto Grado: le anticipazioni

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, venerdì 17 dicembre, su Rete 4 classico appuntamento settimanale con Quarto Grado, il programma condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Inizio alle 21.25 per la trasmissione che si occupa dei principali fatti di cronaca nera del Paese, in particolare dei casi che sono ancora irrisolti o comunque avvolti nel mistero. Di cosa si parlerà nel corso della puntata di oggi? Come al solito due i principali casi in scaletta, che sono stati anticipati dalla produzione. 

Nuzzi e Viero torneranno ancora sulla vicenda di Silvana Scovili, scomparsa il 19 novembre. La donna di Pavullo, 79 anni, è letteralmente svanita nel nulla. Le ricerche stanno continuando senza sosta, ma non ci sono immagini delle telecamere di sorveglianza che hanno ripreso l'anziana mentre si allontanava dalla propria abitazione. I cani, inoltre, non hanno fiutato alcuna traccia. Gli inquirenti stanno cercando di trovare testimoni che possano aiutare a ricostruire cosa è accaduto e che fine abbia fatto Silvana. 

Nel corso di Quarto Grado si dibatterà anche dell'omicidio di Dario Angeletti, il biologo marino e docente dell’Università della Tuscia, trovato morto lo scorso 7 dicembre a Tarquinia, in provincia di Viterbo. Come ormai noto a prendersi la responsabilità dell'omicidio è stato Claudio Cesaris, 68 anni, tecnico universitario in pensione. Ha confessato tutto agli inquirenti, spiegando che ha premuto il grilletto perché colto da un improvviso raptus di gelosia. Da anni era ossessionato da una ricercatrice di 39 anni, collega di Angeletti. Il movente dunque sarebbe una questione di cuore. Non è escluso che questa sera Quarto Grado torni ad occuparsi anche della morte di David Rossi, l'ex manager della comunicazione di Banca Monte dei Paschi di Siena. Dalle audizioni della commissione parlamentare d'inchiesta stanno emergendo nuovi particolari sulle indagini dopo il decesso del manager. La famiglia continua a chiedere la riapertura del caso.