Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ermal Meta, dal padre violento all'epatite avuta da bambino: ora l'amore con Chiara Sturdà

  • a
  • a
  • a

Ermal Meta è uno dei cantanti più amati dal pubblico, soprattutto dalle giovani generazioni. Rivelazione a Sanremo 2017, dove si è classificato terzo e ha vinto il Premio della Critica con la canzone Vietato morire, ha conquistato il primo posto nel 2018, quando con il brano Non mi avete fatto niente ha trionfato in coppia con Fabrizio Moro. Ermal Meta è albanese, ed è nato il 20 aprile 1981 a Fier (Ariete). E' apprezzato dal pubblico giovanile anche per aver fatto il giudice ad Amici 16, il talent di Maria De Filippi.

 

 

Si è trasferito in Italia a 13 anni insieme alla madre e ai fratelli, troncando ogni rapporto con il padre, da lui definito un violento. Tra le curiosità sul suo conto, il suo nome in albanese significa vento di montagna: “Da noi è tipico come i vostri Carlo o Alessandro. La cultura albanese è piena di nomi con significati belli e inconsueti", ha raccontato in una vecchia intervista a Tv Sorrisi e Canzoni. Ha rivelato di aver sofferto di epatite quando aveva 5 anni, e di essere rimasto per un anno in un letto d’ospedale. Prima della sua partecipazione al Festival di Sanremo del 2018 ha avuto una lite social con Morgan, con quest'ultimo che dopo essere stato rifiutato al celebre concorso canoro ha attaccato pubblicamente l'artista italo albanese

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, il cantante è stato fidanzato per oltre 9 anni con la speaker radiofonica Silvia Notargiacomo. Ora la sua compagna è Chiara Sturdà: i due si sono conosciuti prima del lockdown della primavera del 2020, e durante questo hanno passato molto tempo insieme; un’esperienza che li ha resi una coppia molto affiatata. Chiara fa la marketing manager e l’agente sportivo. Ermal Meta è tra gli ospiti di Silvia Toffanin a Verissimo, nella puntata di sabato 11 dicembre.