Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Andrea Delogu, "sono felice". E torna a fare l'albero di Natale dopo la magia di San Patrignano e della casa della nonna

  • a
  • a
  • a

Tempo di albero di Natale per Andrea Delogu. L'affascinante scrittrice - ma anche conduttrice televisiva e radiofonica - nella sua casa si è cimentata nella ricorrenza condividendo però sui social i ricordi del Natale. "Quando ero piccola, dove abitavo, il Natale era così magico, così vivo che sembrava che il mondo intero cambiasse. Mi svegliavo una mattina e nel piazzale trovavo un albero che mi sembrava gigante, tutto addobbato. Entravo nel salone delle colazioni e dal tetto piovevano stelle filanti, palle d’oro e d’argento e alle finestre ghirlande infinite. Festeggiavamo tutti insieme con la consegna dei regali per tutti i bambini e davvero non sapevi che cosa ti sarebbe capitato perché Babbo Natale doveva accontentare tutti più o meno nello stesso modo, la vera 'sorpresa'. E la notte della vigilia la si passava tutti insieme, tutti davvero. Centinaia di ragazze e ragazzi uniti a cantare, mangiare, scherzare. Era il Natale dei sogni" ha scritto su Instagram dove conta quasi 500mila followers. Delogu, 39 anni, è cresciuta all'interno della comunità di San Patrignano dove si erano conosciuti i suoi genitori. Il ricordo appena descritto si riferisce proprio a quegli anni, raccontati tra l'altro nel libro La collina.

 

 

"Una volta trasferitami 'fuori', la mia famiglia si è trasformata in una famiglia di dimensioni 'normali' e abbiamo cominciato a festeggiare solo un giorno preciso, a casa di mia nonna. Non mi sono più azzardata ad addobbare casa per Natale, il Natale o era quello magico, o quello a casa di Nonna tutti insieme. Nel mio mondo non c’era, se non sciocco. Ma quest’anno ci tenevo, volevo riavvicinare a me quella parte di bambina che lo vedeva apparire d’improvviso questo spirito meraviglioso, e volevo farmelo 'da sola' il Natale. Sono felice. Me lo sono conquistato dopo tanti anni, ed è bellissimo. Poi si chiude sempre il cerchio a casa di Nonna Rina a mangiare fino allo svenimento eh" ha concluso.