Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Porta a Porta stasera su Omicron e taglio delle tasse: anticipazioni e ospiti di Bruno Vespa

  • a
  • a
  • a

La variante Omicron è ormai arrivata anche nel nostro Paese e i dati della pandemia continuano a crescere. Ancora una volta Porta a Porta torna ad occuparsi del Covid. Bruno Vespa ha avuto una posizione sempre netta sull'argomento: favorevole al vaccino e a tutte le misure che possono rallentare la diffusione della pandemia (quindi anche il super green pass), ma contrario a nuove chiusure che sarebbero fortemente penalizzanti per l'intera nazione e per milioni e milioni di italiani. Stasera, martedì 30 novembre, il salotto buono della rete ammiraglia della Rai, mette di nuovo in primo piano la pandemia. Inizio alle ore 23.40 per una puntata che si annuncia particolarmente interessante.

Bruno Vespa, infatti ospiterà il presidente di Aifa, Giorgio Palù; l’ex ministra alla Salute, Beatrice Lorenzin; il direttore generale presso Amref Health Africa – Italia, Guglielmo Micucci; il primario del Bambin Gesù di Palidoro, Andrea Campana. Esperti del settore sanità particolarmente autorevoli per cercare di dare ai telespettatori risposte attendibili sulla nuova variante. Tra i cittadini, infatti sta crescendo la paura, considerato il notevole aumento dei casi e dei ricoveri nel nostro Paese. Ci sono poi le immancabili polemiche sul super green pass. Seppure si stia assottigliando in maniera notevole la fetta contestatori dell'istituzione del certificato verde, restano gli estremisti. A loro avviso il green pass limita la liberta individuale. La stragrande maggioranza di chi si è vaccinato, invece, sostiene che sia una misura importante per cercare di tutelare il numero più alto possibile di persone.

Ma come al solito il Covid non sarà l'unico tema della puntata di Porta a Porta di stasera, martedì 30 novembre (inizio alle ore 23.40 circa). A seguire, infatti, Bruno Vespa si occuperà della riduzione del peso fiscale prevista in manovra. In studio è annunciata la presenza del responsabile economico del Pd, Antonio Misiani, e quella del responsabile economico della Lega, Alberto Bagnai. Nel salotto della tv italiana prenderà posto anche l'economista Carlo Cottarelli.