Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Domenica In, quando Galeazzi si presentò sulla sedia a rotelle: "Un errore. Non ho il Parkinson, ho problemi di diabete" svelò

  • a
  • a
  • a

Oggi, 14 novembre 2021, nuova puntata di Domenica In oggi piena di ospiti ma, soprattutto, contraddistinta da un ampio spazio dedicato al ricordo di Giampiero Galeazzi, scomparso venerdì all’età di 75 anni. Dalle ore 14 alle 17, su Rai1, Mara Venier condurrà la nona puntata di questa edizione del contenitore domenicale dove il ricordo di Galeazzi, che oltre che giornalista è stato anche colonna di tante edizioni di Domenica In, sarà centrale. “Bisteccone mio, se ne va un pezzo importante della mia vita” ha twittato Venier appena la notizia della morte del giornalista è diventata di dominio pubblico.

 

 

Proprio nel dicembre 2018, tornando negli studi di Domenica In in veste di ospite dopo una lunghissima assenza, comparì con la sedia a rotelle e all’amica disse: “Io penso che questa mia vita mi abbia dato tantissimo. Mi mancano da fare gli ultimi 500 metri”, riferendosi al proprio stato di salute. Poi l’abbraccio commosso con Mara Venier. In una intervista successiva spiegò il suo stato di salute che lo vedeva combattere contro una brutta forma di diabete. Non un Parkinson come tanti pensarono dopo l'ospitata a Domenica In. "È stato un errore presentarmi lì così. Sui social mi hanno già fatto il funerale ma io sono ancora vivo. Non ho il Parkinson, ho problemi di diabete. La salute va su e giù, come sulle montagne russe. Ho sbalzi di pressione, gonfiore alle gambe. Quando mi emoziono, mi tremano le mani, ma non sono messo così male. A 72 anni ho anche perso un po’ di chili" spiegò.

 

 

Poi gli ultimi complicatissimi mesi, qualche intervista con giudizi sempre interessanti e tranciati - come quando svelò il gelo tra i campioni olimpici Jacobs e Tortu - e la morte con gli ultimi giorni, secondo alcune indiscrezioni, trascorse in terapia intensiva. Domani mattina, lunedì 15 novembre, camera ardente in Campidoglio dalle 11,30 mentre i funerali saranno in forma privata.