Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sabrina Salerno si confessa: "Sono una donna forte e mi piaccio. Cosa non sopporto? Stupidità e ignoranza"

  • a
  • a
  • a

Stasera, sabato 13 novembre, in tv nuovo appuntamento con Ballando con le Stelle, il seguitissimo show condotto da Milly Carlucci e in onda su Rai 1 a partire dalle ore 20.35.  Tra le protagoniste della sfida ci sarà ancora Sabrina Salerno che balla in coppia con Samuel Peron e che durante il programma è scoppiata in lacrime dopo gli appunti di Selvaggia Lucarelli. Come si presenterà Salerno alla puntata di questa sera? E cosa porterà sul palco insieme al suo partner per cercare di zittire i giudici?

Difficile fare previsioni ma una cosa è certa: quello che sarà, sarà. Ha deciso di lasciarsi andare. E' stata la stessa a svelarlo a Il Giornale a cui ha concesso una lunga e interessante intervista. Dopo aver spiegato che non rimpiange niente del passato e che vive intensamente il presente, ha ammesso che attualmente in una scala da uno a dieci si piace dieci: "Magari ci sono delle giornate nelle quali mi guardo allo specchio e dico 5; ma in generale io sono molto felice di quella che sono".

Nel corso dell'intervista ha ribadito che ognuno di noi si porta dentro le ferite del passato ed ha spiegato anche il suo botta e risposta con Selvaggia Lucarelli, frainteso da gran parte del pubblico: "Secondo me voleva farmi un complimento, la ritengo una donna molto intelligente; mi piace molto colloquiare con la giuria di Ballando perché offre sempre spunti interessanti di cui parlare. Mi spiace che il discorso di Selvaggia Lucarelli sia stato frainteso quando io, per prima, l’ho accettato in maniera serena". Rifiutato, invece, l'appellativo di donna fragile: "Non mi calza assolutamente. Sono una donna nel complesso molto forte; non ho bisogno di nessuno, sono una che si basta. Ovviamente ho le mie fragilità, come le hanno tutte le persone, anche quelle con una forte personalità. Infine la cosa che meno sopporta: "La stupidità! Che con l’ignoranza è il male del secolo".