Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diego Abatantuono, il matrimonio con Rita e poi l'amore per Giulia: tre figli e mai una scena di sesso sul set

  • a
  • a
  • a

Diego Abatantuono di nuovo al cinema con la pellicola Una notte da dottore, in coppia con Frank Matano. L'attore milanese parlerà del film ospite di Mara Venier a Domenica In, oggi 24 ottobre 2021. Tra i più amati dal pubblico, l'attore, 66 anni, è un uomo dalle mille e una curiosità. Il padre, Matteo Abatantuono, era un calzolaio pugliese, mentre sua madre Rosa, comasca di origine, era una costumista e guardarobiera del noto locale notturno Derby Club. Centro nevralgico della movida meneghina tra gli anni Settanta e Ottanta, era gestito dagli zii del comico. 

 

 

Ha ereditato la verve e il senso della comicità da suo nonno, che come raccontò al Corriere della Sera, un giorno si rese protagonista di un memorabile siparietto: “Un giorno trovai il portafogli di mio nonno. C’erano due foto ingiallite. Padre Pio e Gianni Rivera. Gli chiesi chi fossero. ‘Uno è un popolare frate pugliese, l’altro fa i miracoli". Da qui la fede per il Milan. Lo snodo della sua carriera nel 1981, con Eccezzziunale… veramente di Vanzina. Sarà la svolta, sia al cinema che a teatro (nella sua carriera prenderà parte a più di 70 film, svariate fiction, trasmissioni tv e altro ancora) finché non arriverà anche la sua personale casa di produzione, la Colorado Film.

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, è stato sposato con Rita Rabassini, nel 1984, dalla quale ha avuto la figlia Marta (1985). Il matrimonio è finito nel 1987, e Diego si è poi legato alla compagna Giulia Begnotti. Da quest’ultima ha avuto due figli: Matteo (1995) e Marco (1997). Nonostante un’unione felice, i due non hanno mai compiuto il grande passo del matrimonio. La primogenita si è sposata nel 2014 e lo ha reso nonno nel 2016. Tra le curiosità sul suo conto, non ama spogliarsi in pubblico, tantomeno sul set dei suoi film e non si presta facilmente a baci cinematografici con le partner: “Ho interpretato 60 film in 35 anni di carriera nel cinema, ma non mi vedrete mai girare una scena di sesso. Mi vergogno troppo". Abatantuono ha ricevuto il David speciale ai David di Donatello, lo scorso maggio.