Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto Franco Cerri, il jazzista divenne il famoso uomo in ammollo di Carosello

  • a
  • a
  • a

Morto Franco Cerri, uno dei più grandi jazzisti italiani e virtuoso della chitarra, oltre che docente. Aveva 95 anni. Cerri nel corso della sua carriera ha suonato con artisti del calibro di Gorni Kramer, Chet Baker, Gerry Mulligan, Billie Holiday, Dizzy Gillespie, e in Italia anche con Tullio De Piscopo e Pino Presti. È stato protagonista negli anni Sessanta/Settanta di un noto spot televisivo, diventando un volto familiare al grande pubblico. Era il famoso "uomo in ammollo" di una vecchia pubblicità televisiva. A dare la notizia della scomparsa è stato il figlio Nicholas, in un post su Facebook: "Le sette note e le tre chitarre salutano con tanto affetto Franco Cerri, grande musicista e grande uomo. Fai buon viaggio, babbo". 

 

 

"Con la sua musica il chitarrista Franco Cerri ha attraversato mezzo secolo di jazz italiano. Tecnica, sonorità, esecuzione lo avevano reso un protagonista della scena nazionale e internazionale. Un autodidatta che ha imparato suonando, come era solito definirsi, che non ha mai dimenticato le sue origini, arrivando a essere tra i fondatori della Scuola Civica di Jazz di Milano. Il mondo della cultura piange la sua scomparsa" così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, nell’apprendere della scomparsa del jazzista.

 

 

 

"Ci ha lasciato il grande Franco Cerri. Chitarrista jazz di fama internazionale, da Milano è entrato nelle case di milioni di italiani grazie alla sua straordinaria bravura e simpatia. Il suo estro e le sue meravigliose note rimarranno sempre con noi" così su twitter il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.