Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovanni Floris, dai figli Valerio e Fabio con la moglie Beatrice Mariani alla passione per il judo e la Roma

  • a
  • a
  • a

Giovanni Floris è uno dei giornalisti italiani più noti, conduttore del talk show di successo Dimartedì trasmesso su La7. In passato ha ideato e presentato lo storico programma Ballarò su Rai3. Classe 1967, è nato il 27 dicembre a Roma sotto al segno del Capricorno. Ha sempre sognato di fare il lavoro che fa e, dopo aver conseguito la maturità classica presso il liceo Torquato Tasso di Roma, si è laureato in Scienze Politiche.

 

 

Poi, ha frequentato la Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia. La svolta nella sua carriera è arrivata nel 2001, quando, in qualità di inviato, si trovava proprio a New York durante il terribile attentato terroristico del 2001 alle Torri Gemelle. L’esperienza umana fu drammatica - ha spiegato sul suo sito internet - quella professionale massacrante. Eravamo solo in tre a coprire i fatti per l’intera struttura informativa Rai. In quatto giorni dormii sì e no cinque ore. In seguito fui nominato sul campo corrispondente dagli Stati Uniti. Mi trasferii, insieme a mia moglie, a New York", ha aggiunto. 

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, Floris è felicemente sposato con Beatrice Mariani. Dal matrimonio sono nati due figli maschi: Valerio e Fabio. Beatrice e Giovanni hanno scelto insieme la sigla di Dimartedì del 2017, Sixteen tons. “E' un antico canto popolare dei minatori americani che raccontano la fatica della quotidianità - ha rivelato lo stesso Floris in una vecchia intervista a Tv Sorrisi e Canzoni -. E' un’idea di mia moglie e ci è piaciuta perché mette insieme una musica familiare e i temi sociali, soprattutto quello del lavoro, a cui siamo sempre attenti". Floris ha un fisico da sportivo: è alto 1 metro e 80 centimetri, gioca a calcio gli amici e ha praticato judo per molti anni. E' tifosissimo della Roma. Martedì 5 ottobre Floris condurrà come sempre Dimartedì, in onda su La7.