Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Le gemelle Kessler, gli amori di Alice ed Ellen. Le gambe censurate in Rai e l'eredità a Medici senza frontiere

  • a
  • a
  • a

Hanno compiuto da poco 85 anni le mitiche gemelle Kessler, autentiche icone della tivù italiana negli anni Sessanta. Indimenticabili le coreografie con Don Lurio. Da Giardino d'inverno (regia di Antonello Falqui) monopolizzarono lo spettacolo per un decennio alternando programmi tv a opere teatrali leggere e pellicole cinematografiche.

 

 

Le partecipazioni a Studio Uno con il mitico Da-da-un-pa e poi La notte è piccola sono autentiche pietre miliari della tv. Presero parte anche ad altre prestigiose trasmissioni dell'epoca come La prova del nove e Canzonissima. Le loro gambe fecero scandalo e la Rai impose loro l'uso nei programmi televisivi di pesanti calze scure di nylon. Negli anni Settanta diradano le loro apparizioni televisive, recitando in teatro in commedie musicali di Garinei e Giovannini. Nel 1974 sono invitate al varietà del sabato sera Milleluci, condotto da Mina e da Raffaella Carrà. Nello stesso anno, poco dopo, accettano di posare per l'edizione italiana del periodico Playboy, che tocca in quell'occasione il picco massimo di copie vendute fino ad allora. Nate a Nerchau, cittadina della Sassonia, riescono poi da piccole a rifugiarsi nella Germania Ovest iniziando la carriera di danzatrici sino alla partecipazione all'Eurovision Song Contest, classificandosi ottave con Heute Abend wollen wir tanzen geh'n. Nel 1986 tornano in Germania stabilendosi a Grünwald e saltuariamente tornano ospiti in Italia di trasmissioni tv: oggi, domenica 3 ottobre 2021, saranno a Domenica In.

 

 

Ricca di flirt sentimentali la loro vita privata. Alice Kessler è stata a lungo la compagna di Marcel Amont e poi di Enrico Maria Salerno in Italia; Ellen Kessler è stata per molti anni la compagna di Umberto Orsini e ha confessato di essere stata per una notte l'amante di Burt Lancaster. In una recente intervista hanno raccontato le loro abitudini, dalla colazione, al pranzo insieme, spesso a base di pasta “così mangiamo meno carne”, alla cena “ognuno per conto suo”. E hanno anche confermato un’indiscrezione, già apparsa su alcuni giornali: l’eredità delle gemelle Kessler andrà a Medici senza frontiere. “Non abbiamo più parenti e se li abbiamo non li conosciamo" hanno spiegato al Corriere della Sera.