Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marta Flavi, il matrimonio con Maurizio Costanzo e le parole su Maria De Filippi

  • a
  • a
  • a

Marta Flavi ospite di Oggi è un altro giorno, il salotto televisivo di Rai1 in cui Serena Bortone - la conduttrice padrona di casa - si occupa di intervistare personaggi famosi e di argomenti di stretta attualità. Nella puntata odierna, oggi giovedì 30 settembre, ci sarà dunque la conduttrice romana, settantenne, molto popolare negli anni Novanta quando su Canale5 conduceva il talk show pomeridiano Agenzia Matrimoniale. In seguito ha partecipato come ospite od opinionista a molti programmi di intrattenimento della Rai. Negli anni Duemila ha avuto anche alcune esperienze radiofoniche mentre da alcuni anni cura una rubrica di posta del cuore per il settimanale di gossip Nuovo.

 

 

Flavi ha sposato Maurizio Costanzo nel 1989, ma quel matrimonio durò poco: la separazione avvenne nel dicembre 1990 (e il divorzio nel 1994). Secondo il racconto della Flavi ci sarebbe, alla base di tutto, una presunta relazione clandestina di Costanzo con la giovane Maria De Filippi. Ma non ci sono prove di quello che racconta l'ex conduttrice di Canale 5 in un'intervista a Oggi. Flavi, dopo anni, dice di aver chiuso con il passato e il rancore sembrerebbe come sempre morto e sepolto. “A volte penso che dovrei mandarle dei fiori”, confessa lasciando il dubbio se le sue parole siano un vero proposito di segnale di distensione oppure di provocazione, Ha sempre detto di aver desiderato per anni un figlio. “Ho provato tanto: non l’ho mai accettato e questo è il vero dramma della mia vita", continua. 

 

 

Un anno fa, in pieno lockdown, ospite di Buongiorno Benessere in onda su Raiuno si era lasciata andare a una vera propria gaffe: “Ultimamente sto facendo molto s***o” aveva detto parlando con lo chef e con Vira Carbone, circa le buone pratiche per mantenere la forma nonostante la quarantena. Poi arrivarono le scuse: "Spesso non riesco a distinguere il fatto che la conduttrice sia una mia cara amica dal fatto di stare in televisione".