Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Enrico Mentana, quattro figli da tre donne diverse: il primogenito Stefano da Fulvia Di Giulio

  • a
  • a
  • a

Enrico Mentana è probabilmente il giornalista televisivo più famoso e apprezzato in Italia. E' stato il fondatore del Tg5, di cui è stato anche direttore per 12 anni, dal 1992 al 2004. Autore e conduttore di programmi di informazione e approfondimento per la Tv, dal 30 giugno 2010 è il direttore del Tg La7. Dal dicembre 2018 è inoltre editore di Open, il giornale online fondato da lui. Nato a Milano il 15 gennaio 1955, sotto il segno zodiacale del Capricorno, è tifosissimo dell'Inter.

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, dal 2013 ha una relazione sentimentale con la giornalista Francesca Fagnani. Dopo un lungo fidanzamento, Mentana ha sposato nel 2002 Michela Rocco di Torrepadula, ex miss Italia 1987. Un matrimonio molto chiacchierato per la differenza di 15 anni di età tra i due (Michela è nata nel 1970) ma si è dimostrato durevole, almeno fino al 2013, anno in cui la coppia si è separata. Il giornalista con Michela Rocco di Torrepadula ha avuto due figli: Giulio (2006) e Vittoria (2007). Dalla relazione con Fulvia Di Giulio è nato il primogenito Stefano (1986). Con Letizia Lorenzini Delmirani è nata Alice (1992). 

 

 

Relativamente alla sua carriera, assunto alla Rai nel 1980, Enrico Mentana è entrato nella redazione Esteri del Tg1 della televisione nazionale. In seguito ad alcune telecronache ben riuscite, tra cui quella del matrimonio tra Carlo d’Inghilterra e Lady Diana, e altre interviste famose, il giornalista si è avviato verso una carriera promettente. Passato da inviato a conduttore del Tg1, fino alla nomina di  vicedirettore del Tg2. Con il passaggio a Fininvest del 1991 ha fondato il Tg5 e, negli anni che è rimasto sotto contratto Mediaset, ha presentato diverse trasmissioni televisive, tra cui Matrix. Dal 30 giugno 2010 Enrico Mentana è il direttore del Tg La7. Venerdì 24 settembre Mentana è ospite a Propaganda live, il programma condotto da Diego Zoro Bianchi.