Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alessandro Cattelan, con Ludovica un matrimonio per pochi intimi: "La cerimonia? Non più di dieci minuti"

  • a
  • a
  • a

Alessandro Cattelan è uno dei conduttori del momento e tra pochi giorni debutterà in Rai con il programma Da grande. E' diventato famoso al grande pubblico prima lavorando per Mtv e poi soprattutto con X Factor. Per quanto riguarda la vita privata, è sposato con Ludovica Sauer. "Il giorno del matrimonio era il venerdì prima di Pasqua - ha ricordato in una vecchia intervista -. Siamo andati in Comune a Milano, solo con i genitori e i testimoni".

 

 

La coppia ha due figlie, Nina e Olivia, spesso protagoniste degli scatti sul profilo Instagram del papà. "Che dubbi avevo sul matrimonio? L'ho sempre pensata allo stesso modo: stiamo bene insieme ed è questo che conta, non abbiamo bisogno di firmare niente - ha detto tempo fa a Vanity Fair -. Però quando hai figli ti viene il pensiero che ci possano essere problemi, a livello burocratico, e nel dubbio abbiamo deciso di sposarci. Una cerimonia durata non più di dieci minuti".

 

 

Niente festa? "Non ho mai festeggiato nemmeno un compleanno. Sarà che non sono un grande organizzatore - ha affermato ancora Cattelan in quella intervista -. Sono cambiato io. A 28 anni, tornavo a casa la sera e spesso mi dicevo che forse avrei potuto anche fare a meno di uscire: non accadeva più niente di nuovo. Ho capito che volevo trovare una donna con cui rifare tutte le cose anche da capo ma condividendole. Prima di quel momento, magari avevo incontrato ragazze che potevano essere quelle giuste ma ero io a non essere pronto". Cattelan ha anche rivelato come ha conosciuto l'attuale moglie Ludovica: "Nella pausa tra il primo e il secondo tempo di una partita dell'Inter l’ho adocchiata e mi sono avvicinato - le sue parole in una vecchia intervista a Gioia -. Con lei ho tirato fuori il coraggio, era troppo bella per lasciarsela scappare". Cattelan è tra gli ospiti, venerdì 17 settembre, di Oggi è un altro giorno, su Rai1, da Serena Bortone.