Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grande Fratello Vip 6, Alex Belli e la proposta di matrimonio alle Maldive: la reazione di Manila e Francesca | Video

  • a
  • a
  • a

Prime chiacchiere all'interno della casa del Grande Fratello Vip, con i concorrenti che iniziano a conoscersi un po' meglio. E così si parla inevitabilmente d'amore: Manila Nazzaro racconta la sua relazione con Lorenzo Amoruso e del modo bizzarro in cui si sono conosciuti, poi è la volta di Alex Belli.

 

Alex Belli e la proposta di matrimonio

 

L'attore ha condiviso con le compagne di avventura il racconto del primo incontro con sua moglie Delia Duran; dopo essersi conosciuti sui social si sono incontrati fuori dal contesto lavorativo. “Come le hai chiesto di sposarti?”, ha chiesto poi Manila curiosa.

 

 

"Eravamo alle Maldive, le ho organizzato una cena sulla spiaggia”, ha rivelato Alex che ha quindi spiegato che durante la cena a lume di candela le ha fatto arrivare sul piatto l’anello di fidanzamento. Il racconto come previsto ha coinvolto anche le coinquiline e soprattutto Manila Nazzaro che ha affermato sognante: "Anche io e la Cipriani vogliamo una proposta così”, ha affermato. Francesca è d’accordo e dopo aver ascoltato ha esclamato: "Prossimo matrimonio mio o di Manila”. 

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, è stato sposato con la modella Katarina Raniakova. Alex e Katarina si erano conosciuti nello showroom di Roberto Cavalli: lei gli piacque sin da subito, e la corteggiò per una settimana prima di convincerla ad uscire. Nel 2013 hanno coronato il loro sogno d’amore convolando a nozze ai Caraibi. Nonostante la voglia di paternità, però Alex Belli non ha figli: lui e Katarina sono arrivati al divorzio nel 2017, dopo quasi 10 anni insieme e quattro di matrimonio. Katarina ha chiesto il divorzio accusando l’ex di essere cambiato, di essere diventato un “divo”, nasconderle le cose e di frequentarsi con donne più giovani, come ha raccontato in una lunga intervista a Chi. Il matrimonio con la modella venezuelana Delia Duran è avvenuto nel giugno 2021 a Como.