Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piera Degli Esposti morta, dal rapporto con la madre ninfomane al bacio con Robert Mitchum

  • a
  • a
  • a

Lutto nel mondo del teatro e del cinema. E' morta a Roma a 83 anni l’attrice Piera Degli Esposti. Nella sua lunga carriera tantissimi i ruoli importanti in teatro, sua prima passione, cinema e fiction televisive. Nel corso della sua vita, ha parlato in passato della figura della madre, piuttosto controversa. Una donna ingombrante e quasi imbarazzante non solo per lei ma anche per il padre. "Ho scoperto la sua ninfomania intorno ai 12 anni, sfogliando, di nascosto, un album di foto che le apparteneva: erano foto artistiche, ma erotiche, molto spinte. E un giorno l’apostrofai con tono provocatorio: ho trovato il tuo album", ha ricordato in passato.

 

 

Ma per lei ha avuto anche parole di affetto: "Ho avuto il coraggio di non vergognarmi della figura estrema, dal punto di vista sessuale, di mia madre - ha spiegato tempo fa -. Un personaggio che è stato al centro delle mie paure. La paura di sentire le critiche, di uscire dalla porta di casa, ben sapendo che mia madre era già fuori da ore. Ero terrorizzata e credo che questo stato d’animo me lo abbia fatto passare il teatro e la terapia psicoanalitica". Le due hanno pure condiviso un amante: "Tra noi ci fu lo scambio di un amante: era un ragazzo che con me si limitava a bacini e carezze, poi andava da lei per consumare il rapporto carnale". 

 

 

Nei suoi racconti anche un bacio con il celebre Robert Mitchum: "All’epoca molto più grande di me, eppure dotato di un fascino straordinario. Ero talmente attratta da quell’attore, che gli scrissi una lettera: naturalmente non l’avrebbe mai ricevuta, se non fosse accaduto che la mia amica Lina Wertmüller riuscì ad averlo ospite a Roma e, sapendo della mia cotta, mi invitò a cena a casa - ha rivelato -. Vederlo seduto di fronte a me in salotto e provare nel petto un terremoto fu tutt’uno. Gli lessi la mia lettera, tradotta simultaneamente da un’interprete. Lui ascoltava e sorrideva divertito dalle mie parole. Alla fine ci prendemmo mano nella mano e ci baciammo. Un bacio vero: il mio sogno realizzato".