Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Franco Bragagna, dai quattro figli con la moglie Gabriella Titton a Fabio Caressa definito piazzista

  • a
  • a
  • a

Franco Bragagna è la voce dell'atletica in Rai ormai da più di un decennio. Le sue telecronache hanno sempre emozionato il pubblico, su tutte anche quella dei 100 metri con l'oro olimpico a Tokyo di Marcell Jacobs nei 100 metri: "Marcello, che hai combinato", ha gridato il giornalista raggiante. Per quanto riguarda la vita privata, è sposato con Gabriella Titton. Dal matrimonio sono nati quattro figli: Davide, Andrea, Carlotta e Camilla.

 

 

In una vecchia intervista ha sottolineato come abbia conosciuto la sua attuale moglie: "In un villaggio turistico costiero, a Jesolo, nell’84 - ha affermato -. Suo padre Mario, aveva lì un negozio di genere alimentari con soci, io per 4 mesi feci l’animatore turistico, appena terminata la naja. Dovevo andare in Sardegna, con la Tirrenia, per fare colloqui da giornalista, ma era il tempo in cui i traghetti facevano continuamente sciopero e allora rimasi in Veneto. Avevo fatto l’Isef, a 25 anni potevo insegnare educazione fisica, ma intanto nel villaggio avevo la possibilità di valorizzare il mio tedesco”. Da lì l'incontro con Gabriella e la storia d'amore

 

 

Nell'estate del 2012, quando Sky si era aggiudicata i diritti per trasmettere le Olimpiadi di Londra, Bragagna era andato giù duro contro Fabio Caressa a Tvblog: "Quello che discuto è il caressismo: non puoi chiamare Fabio Caressa a commentare le gare di nuoto - le sue parole in una vecchia intervista - solo perché è famoso, è un insulto all'olimpismo. Per raccontare le competizioni olimpiche c'è bisogno di gente che conosca la materia, non sono ammesse improvvisazioni. Cos'è il caressismo? Non è giornalismo. E' raccontare una partita in maniera folkloristica, usare la stessa enfasi per il gol che fa vincere l'Italia ai Mondiali e per il gol del sette a uno dell'Inter contro l’ultima squadra di serie A. Quando guardo una partita, a me la voce di un piazzista non interessa". Parole pesantissime, alle quali Caressa non ha mai replicato.