Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv, 1 luglio, Doc - Nelle tue mani su Rai1: trama e anticipazioni

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, giovedì 1 luglio, torna l'appuntamento con la serie "Doc - Nelle tue mani" con Luca Argentero nei panni di Andrea Fanti, un giovane e brillante primario di Medicina Interna che perde la memoria dopo che un paziente ha cercato di ucciderlo. La puntata inizia alle ore 21,20 su Rai1.

 


La trama della puntata: Andrea torna in reparto come aiutante degli specializzandi, che fino a poche settimane prima erano terrorizzati da lui e che faticano ad abituarsi all’inaspettato rovesciamento dei ruoli. Mentre cerca di riconquistare l’ex moglie, la collaborazione con Giulia sul caso di un giovane manager si rivelerà ostica e ricca di sorprese. L’arrivo di un malato particolarmente importante per Giulia esaspera la competizione fra gli specializzandi e Andrea ha l’occasione di iniziare a conoscerli veramente. Nel frattempo, coinvolge il reparto nella ricerca della password della sua mail che potrebbe aiutarlo a ricostruire una parte fondamentale del suo passato, ma che qualcuno vuole nascondergli a tutti i costi.

 

 

Doc - Nelle tue mani racconta una storia vera. O meglio è ispirata a una storia vera. Andrea Fanti, ovviamente, è un nome di fantasia. La storia che ha ispirato la fiction di Rai 1 è quella di Pierdante Piccioni, che ha inoltre contribuito alla realizzazione della serie tv. Piccioni ha scritto un libro, Meno dodici, in cui racconta la sua esperienza. “Fare il medico, per me, significa ascoltare le persone, parlare con loro e prendermi cura di loro. E il valore aggiunto sarà l’essere stato davvero dall’altra parte della barricata, l’aver vissuto da paziente e da disabile”, si legge nel libro. Piccioni è un medico molto attivo, come ha ricordato lo stesso Argentero a Domenica In: “È un primario che tra l’altro lavora tra Lodi e Codogno, zone che sono davvero la prima linea in questo momento”. Eppure come in tutte le fiction ci sono degli adattamenti e delle differenze rispetto alla realtà.