Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anna Foglietta, l'amore con il marito Paolo Sopranzetti e tre figli

  • a
  • a
  • a

Anna Foglietta, 42 anni, è una nota attrice protagonista di diversi film di successo, in particolar modo commedie italiane. E' stata protagonista di Mai Stati Uniti, Colpi di fulmine, Tutta colpa di Freud, L'oro di Scampia e co protagonista di Perfetti Sconosciuti. Solo per citarne alcuni; a fianco a questi ci sono altre decine di pellicole con ruoli meno centrali, nonché un'ampia recitazione a teatro.

 

Nel settembre 2020 è  stata la madrina della 77esima Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, conducendo le serate di apertura e chiusura della kermesse che si sono tenute sul palco della Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido. La sua carriera è quindi lanciata e il suo è un volto televisivo molto noto e amato dal grande pubblico. Per quanto riguarda la sua vita privata e l'amore, si è sposata a 31 anni, nel 201o, con il marito Paolo Sopranzetti, un compagno di liceo con cui si era persa di vista salvo poi ritrovarsi da adulti. La coppia ha tre figli: Lorenzo (2011), Nora (2013) e Giulio (2014).

 

Questa sera il suo volto sarà quello di Nilde Iotti, la storica compagna del segretario del Pci, Palmiro Togliatti, nonché prima donna presidente della Camera dei deputati. Lo sceneggiato andrà in onda in prima tv su Rai 1. Il racconto prende liberamente spunto da un fatto realmente accaduto: l’arrivo di una lettera inviata all’Avanguardia da una ragazza che lamentava le imposizioni da parte del suo fidanzato in merito alle proprie scelte di vita, alla quale Nilde Iotti aveva risposto personalmente sul giornale spronando la giovane a prendere in mano la propria vita con autonomia e libertà. Il rapporto di finzione tra Nilde Iotti e questa ragazza, Rosanna, è il filo conduttore della narrazione fiction, che segue la vita di Nilde Iotti fin dai suoi primi passi nella politica: dall’adesione alla Resistenza, alla partecipazione all’Assemblea Costituente fino all’inizio dell’attività parlamentare e all’avvio della sua relazione sentimentale con Palmiro Togliatti, Segretario del Partito Comunista Italiano, all’epoca sposato con Rita Montagnana. Una grande storia d’amore malvista dall’opinione pubblica e dallo stesso PCI, capace tuttavia di resistere alle sfide più grandi, come l’attentato subito da Togliatti nel 1948, mentre usciva da Montecitorio insieme alla stessa Nilde.