Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Romeo e Giulietta, la tragedia di Shakespeare modello di riferimento per ogni storia d'amore

  • a
  • a
  • a

Romeo e Giulietta è una delle tragedie più note di William Shakespeare ed è stata composta tra il 1594 e il 1596. La vicenda ha visto al centro lo sfortunato amore di due giovani appartenenti a due famiglie veronesi rivali, i Montecchi e i Capuleti.

 

 

Con il passare del tempo è diventato un archetipo di riferimento per ogni vicenda d’amore. La storia è ambientata a Verona, dove due nobili famiglie, appunto i Montecchi e i Capuleti, sono dilaniate da un conflitto senza risoluzione, che provoca disordini e morte e crea scompiglio tra i veronesi. Romeo ha conosciuto a un ballo Giulietta, la figlia di Capuleti, non ancora quattordicenne

 

 

Giulietta si innamora anch’essa subito di Romeo. I due giovani si baciano prima di scoprire le rispettive identità. Romeo nel frattempo è controllato da Tebaldo, che, pur avendolo riconosciuto tra gli invitati, non può cacciarlo per ordine dello zio, che non vuole procurare disagi agli invitati. Nel secondo atto la celebre scena del balcone: Romeo, sotto la stanza di Giulietta, ascolta i ragionamenti ad alta voce della ragazza, che confessa l’amore che prova per Romeo e al tempo stesso il timore che questo possa venire ostacolato dalla situazione delle due famiglie. Romeo, comprendendo che il suo amore è ricambiato, decide di uscire allo scoperto e dichiarare apertamente i suoi sentimenti a Giulietta.

 

 

Dopo un accorato incontro Giulietta decide di inviare un messaggero da Romeo l’indomani: il giovane dovrà comunicarle dove e quando celebrare il loro matrimonio. Il giorno successivo Romeo si reca dal francescano frate Lorenzo, per convincerlo a celebrare il matrimonio e il religioso acconsente di buon grado poiché spera che l’unione tra i due giovani possa contribuire alla pacificazione delle due famiglie. L'amore finisce tragicamente con la morte dei due ragazzi. Ma il loro sacrificio contribuirà a rendere Montecchi e Capuleti consapevoli del dolore che la loro rivalità ha provocato e a riconciliare le due famiglie, che decidono di seppellire insieme i due sfortunati amanti.