Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quarto Grado, "sospetti e ombre": nuovi documenti sul caso Denise Pipitone su Rete 4

Gianluigi Nuzzi conduce

  • a
  • a
  • a

Nuove rivelazioni sul caso di Denise Pipitone. Sono attese nel programma in onda in prima serata, stasera venerdì 4 giugno 2021, alle ore 21,20 su Rete 4 in Quarto Grado. Va in onda il programma di approfondimento e informazione che vede la conduzione Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero

 

 

Secondo quanto è stato possibile apprendere dalle poche anticipazioni della trasmissione, il programma a cura di Siria Magri, anche oggi aprirà con il caso di Denise Pipitone, la bambina sparita dall’androne di casa all’età di quattro anni, il primo settembre 2004, a Mazara del Vallo. Il caso è stato riaperto dopo 17 anni Il puzzle di sospetti e ombre, piano piano si delinea. La Procura di Marsala ha aperto una nuova inchiesta: quali sono i nuovi elementi che hanno portato a questa decisione, che potrebbe far luce sul caso che sembra finito nelle sabbie mobili?
Al centro della puntata di stasera di Quarto grado c'è anche una vicenda che tiene banco: è quella dell’imprenditore milanese, arrestato con l’accusa di aver narcotizzato e violentato una giovane donna. Antonio Di Fazio è ritenuto colpevole di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e lesioni personali aggravate. Per gli inquirenti, il manager avrebbe agito usando uno psicofarmaco. Si indaga anche sulla sua ricchezza: sospetta anche per il suo passato, da cui emergono menzogne e amicizie pericolose.

 

 

Una vicenda, anche questa, che verrà ricostruita con documenti e in maniera molto dettagliata.  A casa di Antonio Di Fazio, il fondatore della Global Farma arrestato con l’accusa di aver narcotizzato e violentato una 21enne, i carabinieri del nucleo investigativo di Milano hanno trovato indumenti femminili. L’ipotesi del procuratore aggiunto Letizia Mannella e del pm Alessia Menegazzo è che siano dei ’trofei' dei presunti abusi commessi su ragazze, tutte giovanissime, che l’uomo avrebbe poi fotografato nude, in pose hard, contando sul fatto che erano narcotizzate. Le perquisizioni degli ultimi giorni nella casa milanese, dove l’imprenditore abita con l’anziana madre e il figlio 12enne, hanno dato esiti interessanti per le indagini e ora il materiale verrà passato al vaglio di inquirenti e investigatori.