Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Edoardo Sylos Labini, il matrimonio con Luna Berlusconi e lo spot tormentone con Luisa Ranieri

  • a
  • a
  • a

Edoardo Sylos Labini ospite di Oggi è un altro giorno, il salotto di Rai1 con Serena Bortone alla conduzione che affronterà alcuni dei principali temi d'attualità. Attore e regista, ma anche editore, Labini ha fondato il Movimento Cultura Identità a cui ha fatto seguito poco dopo il mensile omonimo allegato a Il Giornale. Da poco Labini ha acquisito i diritti del volume Il Sistema (Rizzoli editore) scritto a quattro mani dal direttore dal giornalista Alessandro Sallusti - ora direttore di Libero - e dall’ex presidente dell’Anm, Luca Palamara, per farne una rappresentazione teatrale.

 

 

Classe 1971, originario di Pomezia, Labini ha sempre avuto una grande passione per la recitazione. E’ stata proprio questa a spingerlo a perfezionarsi presso la scuola “Ribalte” di Garinei. Attualmente è consulente artistico del Teatro Manzoni di Milano. Ha organizzato negli anni scorsi le interviste Mondadori OFF per Mondadori Store. Il suo debutto sulle scene avviene nel 1995, al fianco di Alida Valli, in Questa sera si recita a soggetto, di Pirandello, regia di Giuseppe Patroni Griffi.  È stato protagonista di numerose fiction - in particolare si è fatto apprezzare nella soap Vivere in onda su Mediaset - e ha calcato i palcoscenici dei più importanti teatri italiani. È il protagonista con Luisa Ranieri nel 2001 del famoso spot tormentone "Antò fa caldo". 

 

 

Il 16 settembre 2011 ha sposato Luna Berlusconi, figlia di Paolo, il fratello di Silvio, da cui ha avuto il 17 gennaio 2012 la figlia Luce. La coppia ha annunciato la separazione a fine settembre 2015. “Lavoravamo insieme, avevamo creato una casa di produzione: questa ha influito negativamente sulla coppia, ha deciso di aprirne una sua e di uscire dal nostro progetto. Lei non era più felice con me, non era più la stessa. Non era più la donna che avevo sposato” ha spiegato tempo fa Labini in una intervista a Diva e Donne.