Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Domenica In, i temi e gli ospiti del 23 maggio su Rai 1

  • a
  • a
  • a

Domenica In torna oggi, 23 maggio, a partire dalle ore 14 su Rai 1. Ecco alcune anticipazioni sui temi oggetto della puntata e sugli ospiti di Mara Venier.

 

Si inizia, come sempre ormai da diverse settimane con lo spazio informativo sui vaccini e il Covid: ci saranno il ministro per gli affari regionali Maria Stella Gelmini, il virologo Fabrizio Pregliasco (direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano) e, in collegamento, Alessandro Sallusti (neo direttore di Libero) ed Enzo Miccio. Poi, in occasione del 29esimo anniversario della strage di Capaci, in studio ci sarà l’attore Pierfrancesco Favino, protagonista del film "Il Traditore" (regia di Marco Bellocchio) e vincitore del David di Donatello nel 2020, che Rai 1 trasmetterà lunedì 24 maggio, mentre in collegamento da Palermo ci sarà Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone.

 

Spazio, poi, alla musica con Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, che oltre ad accennare con la chitarra alcuni dei suoi successi, presenterà il suo libro "Il tempo di un lento"; Albano Carrisi sarà in studio insieme alla figlia Jasmine che canterà il suo nuovo singolo "Calamite"; Alberto Angela, dal canto suo, presenterà le due nuove puntate di "Ulisse" dedicate a San Francesco e al cambiamento climatico. Prima della trasmissione di Mara Venier, in onda come sempre dagli studi Rai dedicati alla memoria di Fabrizio Frizzi, sarà trasmesso il telegiornale delle 13 e, prima ancora, la consueta puntata di Linea Verde, che questa volta porterà i telespettatori alla scoperta delle tradizioni, della storia e della cultura dell'Abruzzo. Nel pomeriggio, poi, la giornata di Rai 1 continuerà con "Da noi...a ruota libera", il programma di Francesca Fialdini che ospiterà Christian De Sica, le figlie di Gigi Proietti Carlotta e Susanna, mentre gli ultimi fatti di attualità e politica saranno commentati dai giornalisti Serena Bortone, Giovanna Botteri e Maurizio Mannoni.