Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Giardino dei Semplici, una tra le band musicali più longeve: chi sono

  • a
  • a
  • a

La storica band musicale Il Giardino dei Semplici è ospite di Oggi è un altro giorno, il salotto di Rai1 con Serena Bortone alla conduzione che si occupa di attualità ma anche approfondimenti e interviste con personaggi della tv, della musica e del cinema.

 

 

Il gruppo musicale, tuttora in attività, ha venduto nella lunghissima carriera 4 milioni di dischi e si è esibita in oltre 1.800 concerti sia in madrepatria che all'estero dal 1974 a oggi. Le caratteristiche fondamentali del complesso sono i falsetti corali e gli impasti vocali, la spiccata vena romantica e l'abilità di reinterpretare diversi stili musicali in modo personale. Nel maggio 2013 è stato pubblicato il loro quattordicesimo disco da studio, Argento vivo, da cui sono stati tratti diversi videoclip. Nel 2015 la band ha festeggiato i quarant'anni di carriera all'Auditorium Rai di Napoli, con un concerto-evento che ha visto ospiti prestigiosi e la ripresa televisiva della rete nazionale. Per l'occasione, è stato anche lanciato il primo libro biografico, “Quella sera che inventai il tuo nome”. Nel 2020, viene pubblicato il nuovo album da studio dal titolo: Concept - Aria Acqua Terra Fuoco.

 

 

Ma da chi è composta la formazione della band? Andrea Arcella (tastiere, piano, sintetizzatori, programming, voce, cori) è tra i fondatori insieme a Luciano Liguori (basso elettrico e acustico, voce solista, cori). All'inizio c'erano anche Gianfranco Caliendo (chitarre elettriche e acustiche) che ha lasciato il gruppo nel 2012 e Gianni Averardi (batterie e percussioni) che abbandonò nel 1980. Al loro posto sono entrati Savio Arato (chitarre elettriche e acustiche) dal 2012 e Ciro "Tommy" Esposito (batteria, percussioni, drum programming) dal 1980. Da segnalare la partecipazione al Festival di Sanremo nel 1977  con “Miele”, melodica e romantica canzone dal sapore estivo, risulta il singolo più venduto della manifestazione e diventa rapidamente un classico.