Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diodato canta Roberto Baggio: L'uomo dietro il campione è la canzone principale della serie su Netflix

  • a
  • a
  • a

Diodato ha firmato la canzone principale de "Il Divin Codino" la serie su Roberto Baggio che andrà in onda su Netflix dal 26 maggio. Domani il pezzo "L'uomo dietro il campione" sarà su tutte le piattaforme streaming e digital downloading in contemporanea al videoclip ufficiale su Youtube.

 

 

Il brano è un incalzante mid-tempo dal ritmo trascinante che, come non mai, vede Antonio ispirato nell’affondare le radici nel mito del Raffaello del calcio italiano. Un arrangiamento dinamico ed esuberante plissettato di rock fa da tappeto alle parole di Diodato che, col suo timbro gentile, costruisce un crescendo in cui si fanno spazio emozioni di una storia tutta italiana, la storia del campione divino. Baggio, uno dei migliori calciatori di sempre e vincitore di un Pallone d’oro, è un’icona di coraggio e determinazione in tutto il mondo. Il mito del Divin Codino continua a crescere negli anni e dopo aver segnato intere generazioni e influenzato l’universo sportivo negli anni novanta, riesce ancora oggi ad essere un esempio rivoluzionario di discrezione e umiltà, incidendo il suo numero 10 nel tempo. Diodato torna sul palco dell’Arena di Verona il 19 settembre, dopo essere stato il primo artista italiano lo scorso anno a riaccendere le luci del tempio della musica mondiale durante il lockdown, emozionando il pubblico dell’Eurovision Song Contest - Europe shine a light con la sua storica esibizione di Fai Rumore. Le prevendite dell’evento prodotto e organizzato da Otr Live, che si svolgerà nel totale rispetto delle norme anti-covid, sono aperte su circuito Ticketone.

 

 

 

"Il Divin Codino" celebra l’uomo oltre il mito, con un film che segue la carriera calcistica di Roberto Baggio. Partendo dagli esordi nelle fila del Lanerossi Vicenza e passando dal controverso calcio di rigore della finale di Coppa del Mondo 1994 tra Italia-Brasile, il film ripercorre la vita di Baggio, dal suo difficile debutto come professionista fino all’addio ai campi. Una carriera lunga 22 anni che, attraverso gli infortuni, il rapporto di amore-odio con i suoi tifosi, le incomprensioni con alcuni dei suoi allenatori e il rapporto con la sua famiglia, racconta i grandi successi sul campo di un calciatore fenomenale che ha indossato anche le maglie di Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter e Brescia.