Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Woody Allen, show da Fazio: da "Mai stato intellettuale" a "La realtà è un brutto affare" | Video

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Lunga intervista di Woody Allen, il premio Oscar e grande regista hollywoodiano, a Che tempo che fa, il talk show di Rai3 condotto da Fabio Fazio. Nella puntata di domenica 9 maggio, Allen ha spaziato tra tanti argomenti, regalando anche alcune vere e proprie perle: "Mi sono divertito tantissimo facendo il film, ho lavorato in collaborazione con Vittorio Storaro, quel meraviglioso Direttore della fotografia che conoscete - ha spiegato a proposito del suo nuovo lavoro Rifkin's festival -. Abbiamo ricreato delle situazioni stilistiche e scene che risalgono alle opere dei grandi maestri Europei. Il film è una serie di omaggi, è dedicato ai grandi eroi della cinematografia, i grandi cineasti europei". 

 

 

Il regista ha quindi smentito la sua fama da intellettuale: "Non mi sono consumato gli occhi leggendo, me li sono consumati con le partite di baseball, di basket, andando al cinema; non sono un intellettuale, non lo sono mai stato", ha affermato. "Ho sempre preso brutti voti a scuola, non ho mai letto tanto - ha aggiunto -. Probabilmente so abbastanza cose intellettuali per riuscire a portare fuori una signora intellettuale che mi piace". Quindi la perla di saggezza: "La realtà è un brutto affare, non sono un grande fan della realtà - ha detto -. Le situazioni reali non sono mai belle. Preferisco molto di più ciò che accade sullo schermo. Le cose che non sono reali sono decisamente più piacevoli".

 

 

Una frase che ha strappato apprezzamenti anche sui social. Infine la citazione su Fellini: "Quando ho iniziato la mia carriera cinematografica, non riuscivo ad apprezzare Fellini - ha ammesso -. Poi col passare degli anni mi sono reso conto quanto sorprendente fosse e che tipo di genio lui era". Una presenza, quella di Woody Allen, che ha dato ulteriore lustro a Che tempo che fa, lo show di Fazio che ha vissuto una stagione davvero da incorniciare.