Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Francesco Facchinetti a Ciao Maschio ricorda il suicidio dell'amico: "Potevo salvarlo"

  • a
  • a
  • a

Francesco Facchinetti è ospite della puntata di Ciao Maschio di sabato 8 maggio su Rai 1. Ospite della conduttrice, Nunzia De Girolamo, Facchinetti interviene in una puntata il cui tema è il coraggio. Ecco alcune anticipazioni sulla testimonianza del cantante e conduttore televisivo, che ha ricordato il suicidio di un amico. "Potevo salvarlo", ha detto, rammaricato.

 

Nunzia De Girolamo ha chiesto ai tre ospiti, Tardelli, Facchinetti e Borghetti di ricordare un atto coraggioso che ha cambiato la vita di ognuno di loro. Francesco Facchinetti invece ha voluto ricordare un atto di coraggio non fatto, confessando: "Avevo 23 anni e c’era un mio amico con problemi psicologici che quasi tutte le sere mi diceva di non voler più stare al mondo, di essersi stancato. Io quella sera non ho avuto il coraggio di andare a casa sua, gli ho chiesto di smetterla ma purtroppo lui quella volta si è tolto la vita. Vorrei tornare indietro nel tempo per avere il coraggio di andare da lui e bloccarlo", ha detto in studio.

 

Passando a temi decisamente più leggeri, Facchinetti racconterà anche esperienze e aneddoti della sua infanzia e adolescenza, in cui ha avuto modo di vivere a contatto con uno dei gruppi musicali più noti e amati della sua epoca, i Pooh, essendo il figlio del tastierista del gruppo, Roby Facchinetti. Tra gli aneddoti che spesso stuzzicano la curiosità di chi ha modo di intervistarlo, c'è quello legato agli autografi falsificati per amici e conoscenti, ma anche per "fare colpo" su qualche ragazza, come spesso ha ricordato lo stesso Facchinetti scherzando. Piccole marachelle che gli costavano anche sonore sculacciate da parte del padre, che non voleva che i fan e gli ammiratori del gruppo fossero presi in giro da suo figlio, come dagli altri del gruppo.