Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mourinho, ammiratrice a sorpresa. Lilli Gruber: "E' un bell'uomo, cosa che non guasta". E Antonio Conte già lo sfida

  • a
  • a
  • a

L'annuncio dell'arrivo di José Mourinho alla guida della Roma, non solo fa più che felici i tifosi giallorossi, ma illumina anche Lilli Gruber. Durante Otto e Mezzo, infatti, la giornalista non ha trattenuto una battuta leggermente piccante nei confronti del tecnico: "E' un bell'uomo, cosa che non guasta", dice la conduttrice. Una frase pronunciata aggrottando le ciglia e accennando quasi un sorriso.

Scherzi a parte, Gruber ha chiesto un'opinione sull'arrivo alla Roma del tecnico portoghese ad Antonio Padellaro, che della Lupa è tifosissimo: "Di Mourinho c'è una bellissima definizione che ha dato un ex direttore sportivo della Roma, Sabatini, persona di buone letture - spiega Padellaro - Ha detto che è l'oppio dei popoli. Effettivamente l'allenatore ha questa fama mondiale e ieri la notizia del suo arrivo era su tutti i siti del mondo. Noi romanisti siamo orgogliosi e molto contenti, però non è l'uomo che risolvere i problemi e fa vincere ogni anno il triplete, magari! Quindi lo vedremo alla prova. Certamente è un uomo di grande marketing, che sa fare marketing: è stato il primo a introdurlo, così come la comunicazione eccellente nel mondo del calcio".

Ma alla puntata di Otto e Mezzo ha partecipato anche un altro giornalista, Beppe Severgnini, grande tifoso dell'Inter, e l'ha fatto mostrando alle sue spalle la sciarpa nerazzurra con in bella evidenza lo scudetto appena conquistato dalla formazione allenata da Antonio Conte. E Severgnini se l'è risa. Tra l'altro il tecnico neo campione d'Italia nelle ultime ore ha voluto dare il bentornato al portoghese: "Mourinho che torna in Italia è una bellissima notizia per tutti quanti - ha dichiarato mister Conte - Gli auguro il meglio, a parte quando giocherà contro l'Inter. Se ci riabbracceremo? Sicuramente, c'è grandissimo rispetto, ma quando c'è competizione, morte tua o vita mia. Non ci risparmieremo i colpi".