Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sammy Basso, la malattia e la seconda laurea. Tesi sull'invecchiamento precoce

  • a
  • a
  • a

Ha deciso di guardare da vicino la sua malattia cercando di conoscerla nel dettaglio. Sammy Basso, il ragazzo 25ene di Schio affetto da progeria malattia che provoca un invecchiamento precoce, è diventato da testimonial della ricerca su questa patologia. Ne ha parlato in televisione e al Festival di Sanremo.

 


La malattia è stata scoperta quando Sammy aveva due anni. Lui vive con la famiglia a Tezze sul Brenta ed è un esempio di abnegazione: ha conseguito la maturità scientifica al Liceo Scientifico di Bassano del Grappa. Poi c'è stata l'università con il corso di laurea in fisica poi quello di scienze naturali con l’intento di approfondire, una volta conclusi gli studi, la ricerca sulla progeria. Il 23 marzo 2021 consegue la laurea magistrale in Molecular Biology all’Università di Padova. La sua tesi, discussa in inglese in video collegamento, è dedicata proprio al meccanismo biologico dell'invecchiamento precoce. Nel caso della progeria, una mutazione genetica causa il deperimento fisico ma non l'invecchiamento cerebrale, per cui la persona ha una mente adeguata alla propria età anagrafica ma un corpo notevolmente più anziano. 

 

E' stato conosciuto dal grande pubblico grazie al viaggio negli Usa che fece con i genitori subito dopo la maturità. Il ragazzo documentò tutto scrivendo un libro, "Il viaggio di Sammy" e registrando alcuni episodi che poi sono stati trasmessi da Nat Geo People. Il 13 febbraio 2015 viene invitato come ospite alla 65ª edizione del Festival di Sanremo, parlando della sua malattia. Dopo ha iniziato a girare le televisioni ed ha fondato un'associazione che si occupa proprio della sua malattia.

Questo pomeriggio, martedì 4 maggio, ne parlerà su Rai 1. Infatti Sammy Basso è uno degli ospiti della puntata odierna di Oggi è un altro giorno, la trasmissione condotta sul primo canale da Serena Bortone a partire dalle ore 14.